Cosa significano le sigle CPC, CPV e CPE di Google AdSense?

Siete da poco entrati nel circuito AdSense e state cercando di capire cosa vogliono dire tutte quelle sigle? Ecco la guida che fa per voi. Qual’è il significato ci CPC, CPV e CPE?

Google AdSense è il circuito più famoso per guadagnare dalle pubblicità inserite sul proprio blog. Sebbene sia semplice inserire un annuncio sul sito generando il codice dalla dashboard di AdSense, ecco che una volta configurato le statistiche inizieranno a popolarsi e le varie voci come utenti unici, sessioni, percentuali ed i vari CPC, CPV e CPE prenderanno forma di giorno in giorno e noi oggi vi spieghiamo cosa vogliono dire.

https://i0.wp.com/www.onlineguru365.com/wp-content/uploads/2015/05/Increase-adsense-earning.png?resize=640%2C360

Significato sigle CPC, CPV e CPE di AdSense

  • CPC, Cost Per Click, è il banner che permette di guadagnare in base al click sulla pubblicità ad indica il valore in dollari o euro in base ai click ricevuti.
  • CPM invece è il costo per visualizzazione del banner. Dunque non è necessario che l’utente clicchi ma è necessario solo che apra la pagina e visualizzi l’impressione dell’annuncio.
  • CPE, Cost per Engagement, è il guadagno per ogni interazione dell’utente con il banner. Ad esempio clicca ed espande il banner o altro.

Dunque il totale del guadagno è dato dall’insieme delle tre voci con il CPC che è quello che in generale incide maggiormente seguito dalle altre due voci ma comunque parliamo di centesimi di euro per annuncio.

Infine non demoralizzatevi se i guadagni sono bassi, scrivete articoli originali, non copiate ed incollate senza modificare, a Google non piace, puntate su contenuti di qualità magari con guide sempre fresche ed utili. Le news portano molte visite ma solo temporaneamente mentre guide, tutorial e video restano sempre. Infine per iniziare a vedere i guadagni dovete almeno avere circa 1000 visite al giorno per iniziare a guadagnare una somma vicino ai 100 euro in base al vostro target, ma anche qui il valore può variare molto da 50 euro fino ad oltre 100 euro se i contenuti sono originali.