Vi siete mai chiesti cosa accade al vostro account Google in caso di morte? Ecco tutte le informazioni che cercate

gmail-gone

So che è un brutto pensiero e odio anche solo immaginarlo, ma prima o poi tutti dobbiamo morire (tocchiamo ferro…). Quando questo momento arriverà, ovviamente lasceremo in sospeso tantissime cose delle quali i nostri cari o i nostri amici dovranno almeno parzialmente farsi carico. Tra le tante cose che, in caso di morte, lasceremmo senza un erede ci sono sicuramente tutti i nostri account online: forum, siti internet, servizi web e tanto altro ancora, tutti servizi dei quali solo noi abbiamo le password e le custodiamo in un posto sicuro, spesso e volentieri solo nella nostra mente per evitare che qualcuno le possa rubare.

Ma vi siete mai chiesti cosa potrebbe succedere a tutti nostri account online in caso di morte? Chi si prenderà cura di loro? Chi li gestirà, chiuderà e seguirà? Scadranno da soli per inattività? In particolare, tra le tante cose che lasceremo in sospeso, cosa accadrà al nostro account Google? Vi siete mai chiesti cosa può succedere al vostro account Google se doveste morire o se vi dovesse capitare qualcosa? C’è qualcuno che vi può sostituire e può almeno recuperare tutti i vostri file e le vostre email archiviate in GMail e Google Drive? O, in alternativa, c’è un modo per evitare che qualsiasi altra persona possa accedere ai vostri file personali di Google nel caso in cui voi non ci foste più?

Se questo pensiero vi è passato per la testa anche solo una volta e non siete riusciti a dare una risposta ai vostri dubbi, oggi vi chiarirò tutto e vi spiegherò nel dettaglio cosa può succedere al vostro account Google in caso di vostra morte o comunque in caso di qualsiasi problema.

Ovviamente Google non lascia niente al caso e pensa a tutto, anche alla vostra morte (simpatico..). In caso di morte degli utenti, infatti, Google permette di lasciare una sorta di “testamento” virtuale grazie al servizio Inactive Account Manager. Ecco come funziona Inactive Account Manager:

  • impostate un periodo di tempo oltre al quale, se non avete fatto un login sull’account Google, lui ritiene il vostro account inattivo
  • quando il periodo di tempo che avete impostato scade, Google vi avvisa via SMS e con email
  • quando ufficialmente Google capisce che il vostro account è inattivo, avvisa fino a 10 altri indirizzi email che voi potete impostare e comunica loro che il vostro account è inattivo
  • questi contatti che hanno ricevuto l’avviso (impostati da voi) avranno un accesso limitato al vostro account Google (in base ai permessi che voi darete) e potranno accedere alle informazioni che voi avete selezionato. Potete anche fare in modo che ogni singolo contatto abbia accesso ad un determinato servizio di Google e abbia un messaggio predefinito ad accoglierlo nel momento in cui fa il login per recuperare i vostri dati (una sorta di testamento virtuale quindi)
  • volendo, poi, Inactive Account Manager vi permette anche di impostare una risposta automatica per tutte le email in entrata

add-trusted-contact

send-message-to-contact

Come potete notare, Inactive Account Manager è davvero completo e ha pensato proprio a tutto. Questo servizio è davvero utile, ma non è comunque perfetto. Come mai? E’ presto detto:

  • il periodo di tempo minimo che deve passare prima che Inactive Account Manager consideri il vostro account inattivo sono 3 mesi. Basterebbe 1 mese o meno.
  • alcuni servizi dovrebbero consentire una maggiore personalizzazione per quanto riguarda la protezione e l’accesso da parte di altri utenti: ad esempio nelle email sarebbe bello poter escludere dalla lettura le email che si trovano in una particolare cartella o hanno un determinato tag, cosa al momento non possibile, visto che si può dare l’accesso a tutto GMail oppure non dare proprio l’accesso alle email.

Se invece, in caso di morte, volete che tutti i vostri dati di Google e GMail vengano eliminati automaticamente, potete chiedere a Inactive Account Manager di farlo: in caso di inattività del vostro account, infatti, tutti i vostri dati saranno cancellati e spariranno per sempre, senza che nessuno possa accedere ai vostri dati mai più. Chi tiene particolarmente alla propria privacy troverà questa funzione davvero utilissima!

Bene, direi che è tutto. Dopo questo bel post deprimente, prendetevi qualche minuto, riflettete e fate il vostro testamento virtuale su Google. Scegliete cosa lasciare e a chi lasciarlo, o in alternativa decidete se “cremare” tutti i vostri dati di Google e cospargerne le ceneri nell’Oceano.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!