DDLStorage è stato chiuso, bloccato e oscurato in Italia : ecco come accedere a DDLStorage per recuperare i vostri file legali e leciti

Ci risiamo: ecco un’altra operazione della Guardia di Finanza che blocca, chiude, oscura e rende inaccessibile un sito di file hosting in Italia. Questa volta è il turno di DDLStorage, portale molto utilizzato a livello italiano (ma non solo) per archiviare online file e documenti.

Come spesso accade, anche DDLStorage, così come altri servizi di file hosting, veniva (e viene tuttora) utilizzato dai pirati per caricare e condividere online materiale protetto da diritto d’autore: stiamo parlando di film, musica, serie tv, video, giochi, programmi, applicazioni e tanto altro materiale che era caricato e condiviso in modo assolutamente illegale.

Trovo giustissimo che la GdF agisca per bloccare questo genere di attività illecite e proteggere il diritto d’autore. Nello stesso modo, però, è sbagliatissimo bloccare tutto il sito DDLStorage, perchè sui server di DDLStorage c’erano anche tantissimi file legali e leciti, che gli utenti avevano archiviato e salvato online in modo da averli sempre a propria disposizione mentre non si trovavano al PC.

Anche se DDLStorage era spesso usato (diciamo al 90%) per condividere illegalmente e in modo illecito file e materiali multimediali come film, serie tv, giochi, programmi e musica, c‘era una piccola percentuale di utenti che aveva regolarmente acquistato l’abbonamento a pagamento su DDLStorage per usufruire legalmente del servizio di cloud storage offerto dal servizio, cioè per accedere ai propri file liberamente e in mobilità. Ecco, dopo l’operazione della GdF, però, nemmeno gli utenti “corretti” e che avevano file legali su DDLStorage riescono ad accedere al servizio e ad utilizzare i propri file. In pratica, con il blocco e la chiusura di DDLStorage in Italia, nessuno riesce più ad accedere a DDLStorage dall’Italia, nemmeno chi aveva file perfettamente leciti e legali.

Se rientrate in questa piccola percentuale di utenti, oggi vi spieghiamo come fare per accedere a DDLStorage dopo il blocco: in questo modo potrete raggiungere il sito DDLStorage per recuperare i vostri file personali e privati che avete caricato legalmente e senza violare alcuna legge. Ecco a voi, dunque, la guida che vi spiega come utilizzare DDLStorage in Italia dopo il blocco e dopo l’oscuramento.

IMPORTANTE: la guida vale solo se i vostri file sono stati regolarmente e lecitamente caricati o se dovete scaricare file NON illeciti e NON protetti da diritto d’autore. In caso contrario assumetevi tutte le responsabilità di ciò che fate, tenendo in considerazione che attualmente DDLStorage è oscurato e sotto indagine da parte della Guardia di Finanza.

Detto questo, vediamo come fare per accedere a DDLStorage dall’Italia, anche dopo che DDLStorage è stato oscurato e bloccato in Italia. 

Per accedere nuovamente al sito DDLStorage avete varie possibilità.

Accedere a DDLStorage dall’Italia, anche dopo che DDLStorage è stato oscurato e bloccato– 1

Se dovete solo scaricare i file da DDLStorage, la soluzione migliore è quella di usare un download manager come jDownloader. E’ un programma gratuito che, una volta installato, andrà a scaricare al posto vostro i file archiviati su DDLStorage. In pratica, anzichè aprire il link del file presente su DDLStorage tramite il browser internet del vostro PC, dovete semplicemente copiarlo e incollarlo in jDownloader. Il programma andrà a scaricare in automatico il file e lo salverà sul vostro PC.

Accedere a DDLStorage dall’Italia, anche dopo che DDLStorage è stato oscurato e bloccato – 2

Infine, se siete soliti caricare e scaricare tanti file da DDLStorage, vi consiglio di usare il browser internet Google Chrome e l’estensione SpotFlux Lite: questa estensione, una volta installata, vi farà accedere nuovamente a DDLStorage come se il sito non fosse mai stato bloccato. Questa estensione crea una rete VPN in modo assolutamente gratuito e vi permette di accedere in totale sicurezza a tutti i siti bloccati e oscurati in Italia, compreso Uploaded.net.

Bene, direi che è tutto. Vi abbiamo proposto 2 differenti soluzioni che vi permettono di accedere nuovamente al sito DDLStorage dall’Italia.

Se ne conoscete altre lasciate un commento a fine articolo.

Visto che molti dicono che il metodo non funziona, ecco la prova di oggi (martedì 8 luglio) alle 14:44:

Schermata 2014-07-08 a 14.44.12

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • FabioMassimoFabrizio

    La soluzione è arrivata per mail: mettete come DNS primario il primo numero e secondario il secondo tra quelli indicati qua sotto. Ora rifunzionano anche i downloader manager (io sono con fastweb) e mi hanno pure prolungato la scadenza di 15 giorni.

    Questa la mail arrivata da DDL storage:

    “Gentile […],

    siamo venuti a conoscenza che alcuni ISP italiani, da circa due settimane, non permettono l’accesso al nostro servizio.

    Vi informiamo che il problema non è dipeso e non dipende assolutamente da noi, in quanto non abbiamo alcuna indisponibilità di rete nè server sovraccarichi.

    Una possibile soluzione per ovviare ai problemi di irraggiungibilità riscontrati e poter nuovamente usufruire del servizio acquistato è sostituendo il proprio DNS primario con uno dei seguenti:

    192.89.233.81

    213.157.80.1

    194.137.58.2

    Nonostante il problema non dipenda in alcun modo da noi, abbiamo esteso gratuitamente tutti gli account scaduti e quelli ancora attivi in questo periodo di disservizio.

    Sperando di averle fatto cosa gradita, cogliamo l’occasione per porgerle i nostri migliori saluti.

    DDLStorage.com

  • Sergio Setti

    Cambiando i DNS come suggerito da DDLStorage via e-mail, tutto funzionava bene, da ieri tutto bloccato nuovamente.

  • Megan Scott

    Ma questa guida è ancora valida, oppure arrivo in vergognoso ritardo?