europa-italia1

E dal 2002 che lo stato Italiano ha recepito la direttiva Europea sulla vendita e le garanzie dei beni di consumo. Stiamo parlando di quella che comunemente chiamiamo “Garanzia Europea”; cioè i due anni di copertura di cui ogni prodotto venduto ad una persona fisica all’interno della comunità Europea gode per legge. Sempre più spesso, però, mentre facciamo shopping on-line, ma a volte capita anche nelle grandi catene di elettronica, troviamo la differenziazione tra prodotti con “Garanzia Italia” e prodotti con “Garanzia Europa”, e questi ultimi molto spesso sono venduti a prezzi più convenienti. Ma cosa comporta in realtà questa differenza? Innanzitutto dobbiamo fare chiarezza sulle due tipologie di garanzia alle quali sono sottoposti i prodotti che ci vengono venduti, ovvero:

• la garanzia Legale, o di conformità (applicabile solo alle vendita a soggetti privati);

• la garanzia Commerciale, o Convenzionale, quella fornita dal produttore;

Vediamo quindi quali sono le differenze tra le due e, soprattutto, cosa cambia in relazione alla provenienza del prodotto che stiamo per acquistare.

C’è la garanzia legale…

Quando parliamo di garanzia Legale ci riferiamo a quella obbligatoria che per legge è data con i prodotti che acquistiamo e dura 24 mesi. Ce la fornisce il venditore e copre ogni eventuale difetto di conformità, ovvero ci garantisce che il prodotto acquistato sia conforme a ciò che è dichiarato dal produttore e dal venditore. In poche parole, ci garantisce che tutto funzioni a dovere. E di tutto ciò abbiamo diritto a prescindere dalla provenienza del prodotto o dal tipo di garanzia che il venditore dichiara: l’importante è che l’acquisto sia avvenuto in Italia.

… e quella commerciale

La garanzia Commerciale o Convenzionale, invece, è quella che ogni produttore offre per i suoi prodotti. Spesso coincide come durata con la garanzia Legale, cioè 24 mesi, ma questo non è obbligatorio e molte aziende offrono solo 12 mesi di copertura. La copertura offerta da questo tipo di garanzia varia a seconda del produttore, così come le modalità di trattamento tra prodotti “italiani” e di importazione. Inoltre questa è l’unica garanzia valida in caso di acquisti per uso professionale, ovvero con fattura e partita IVA.

Qual è la differenza?

La garanzia Legale, come dicevamo, ci spetta obbligatoriamente, è uguale per tutti i prodotti che acquistiamo in Italia ed è a carico di colui che ci ha venduto l’apparecchio. Ci copre da ogni difetto di conformità rispetto a come dovrebbe funzionare il bene che abbiamo acquistato o da come

lo pubblicizzano. La garanzia Commerciale, invece, rappresenta quell’arco di tempo in cui il produttore si fa carico di eventuali difetti, ovvero del buon funzionamento dell’apparecchio.
Garanzia Italia o Europa?

Allora cosa cambia tra un prodotto di importazione “Italiana” e uno di importazione “Europea”? Innanzi tutto ribadiamo che la garanzia Legale rimane invariata, in quanto fornita dal rivenditore. Quello che ci viene garantito dal produttore, invece, cambia da ditta a ditta. Alcune non fanno differenza e trattano i prodotti importati da un altro paese europeo esattamente come quelli italiani: ad esempio Canon (www.canon.it), Apple (www.apple.com) e Acer (www.acer.it). Altre ditte, invece, pur garantendo assistenza, limitano i centri abilitati ad operare sui prodotti di importazione parallela ad uno solo per tutto il territorio nazionale, rendendo più scomodo usufruire della garanzia commerciale. Altre ancora, invece, non fanno differenza sul prodotto e la sua assistenza tecnica ma variano invece il servizio commerciale, ad esempio offrendo una dotazione più ricca, un periodo di garanzia più ampio o ancora una corsia preferenziale per le operazioni di riparazione solo per i prodotti che immettono direttamente sul nostro mercato. È quello che avviene, ad esempio, con Nikon (www.nikon.it) e Samsung (www.samsung.it). Un tratto comune a molte aziende, comunque, è che per usufruire