SIM scaduta? Ecco come fare per riattivarla. Guida per riattivare una SIM scaduta. Ecco come riattivare una scheda SIM scaduta

wind_vodafone_tim_ipad_2

Forse non tutti lo sanno, ma le schede SIM scadono. Dopo un pò di mesi che non vengono ricaricate, infatti, le schede SIM vengono disattivate dagli operatori telefonici e non risultano più funzionanti.

Se anche tu hai trovato una vecchia SIM non più funzionante, probabilmente è scaduta. Se hai bisogno di riattivare questa SIM scaduta e di farla tornare nuovamente in funzione, magari per recuperare credito, contatti e messaggi salvati in essa, sappi che puoi farlo. Le operazioni da fare cambiano da operatore a operatore, ma in generale è possibile riattivare una SIM scaduta in modo abbastanza semplice e immediato.

Se devi riattivare una SIM scaduta e non sai come fare, non ti preoccupare. In questo articolo, infatti, vedremo insieme come fare per riattivare una SIM scaduta senza grosse difficoltà. Di seguito troverai diverse guide da seguire, ognuna scritta appositamente per un operatore telefonico. La procedura da seguire, infatti, non è sempre la stessa.

Ma ora basta con le chiacchiere e vediamo come è possibile riattivare e recuperare una SIM scaduta.

Le guide sono suddivise per i 4 operatori telefonici italiani.

Come riattivare una scheda SIM TIM

Se vuoi riattivare la tua SIM TIM scaduta, non devi far altro che chiamare il 119 e richiedere la riattivazione del numero fornendo all’operatore i tuoi dati personali (nome, codice fiscale, ecc.) e i dati della scheda da ripristinare (numero, seriale, ecc.).

Io, però, ti consiglio di andare fisicamente in centro TIM e di farti assistere dal personale esperto. Ricorda: è importante portare con te dei documenti di identità validi (oltre che la SIM da riattivare, se possibile).

Gli operatori ti aiuteranno a ripristinare la tua vecchia SIM e a renderla di nuovo funzionante. Ricorda comunque che in caso di scadenza della tua TIM Card, hai la possibilità di richiedere gratuitamente, entro il termine massimo di 11 mesi dalla scadenza al 13° mese, il reintegro ossia la riattivazione del numero. Trascorso questo periodo, non potrai più riattivare la SIM, dovrai invece comprarne una nuova.

A seguito del reintegro avrai il riconoscimento gratuito del credito residuo (sempre che non sia stato già restituito in altre forme) e la possibilità di effettuare un cambio del profilo tariffario gratuito. Una volta reintegrato il numero, la tua nuova TIM Card sarà subito attiva per altri 12 mesi.

Come riattivare una scheda SIM WIND

Se vuoi riattivare una SIM Wind scaduta, contatta il servizio clienti dell’azienda al 155. Dovrai successivamente compilare un modulo per la riattivazione del numero e inviarlo a Wind tramite raccomandata A/R, allegando una fotocopia della tua carta di identità e del codice fiscale.

Come per TIM, però, consiglio di andare in un negozio specializzato, dove potrai effettuare la riattivazione della SIM. Porta sempre con te i documenti però, sia i tuoi che quelli della SIM che vuoi riattivare.

Ricorda che trascorsi 12 mesi dalla data di ultima ricarica la SIM viene disattivata, ma la numerazione rimane a disposizione per una eventuale richiesta di riattivazione per ulteriori 12 mesi. Scaduto tale periodo la numerazione non può essere riattivata.

Maggiori info QUI.

Come riattivare una scheda SIM VODAFONE

Per riattivare una SIM scaduta della Vodafone scaduta, chiama il servizio clienti al numero 190 e, se la scheda risulterà scaduta da meno di 90 giorni, potrai richiedere la riattivazione del tuo numero fornendo all’operatore i tuoi dati personali e i dati della SIM.

Nel caso in cui la SIM fosse scaduta da oltre 90 giorni, c’è bisogno di recarsi in un centro Vodafone autorizzato e richiedere l’attivazione di una nuova SIM con trasferimento del numero.

Anche in questo caso il consiglio è quello di recarsi direttamente in un punto Vodafone per velocizzare la procedura e farsi assistere da personale esperto.

Come riattivare una scheda SIM TRE

Per riattivare una SIM scaduta della Tre scaduta, bisogna contattare il servizio clienti al numero 133 e fornire i dati della scheda da riattivare (oltre che i propri dati personali) oppure recarsi presso un centro 3 autorizzato.

In alternativa è possibile anche chiedere la riassegnazione del numero su una nuova SIM compilando un apposito modulo ed inviandolo tramite raccomandata A/R a 3 Italia, allegando ad esso carta d’identità e codice fiscale.

Anche in questo caso, come per gli altri, meglio farsi assistere direttamente in negozio.

Bene, direi che abbiamo concluso. Un ultimo consiglio.

Per evitare che ti scada una SIM, però, il consiglio è di registrare subito tutte le tue schede SIM sul portale online dei rispettivi operatori telefonici: in questo modo potrai sapere in tempo reale tutte le informazioni sulla SIM (compreso il credito residuo), potrai fare ricariche e varie operazioni direttamente online e riuscirai a evitare che una SIM scada perchè poco utilizzata o perchè non hai fatto la ricarica.

Le soluzioni per evitare la scadenza di una SIM ci sono, ma, se proprio ti scade la SIM, con questa guida potrai almeno provare a riattivarla in pochi passi.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!