Esenzione canone Rai in bolletta: ecco come fare online via internet. Come evitare di pagare il Canone Rai 2016: richiesta online via web.

Non volete pagare il Canone Rai 2016? Ecco come fare richiesta di esenzione online via web

logo-rai

Esenzione Canone Rai 2016 online via internet: ecco come fare per non pagare

Canone Rai 2016: esenzione online via internet, come fare richiesta di esenzione dal pagamento del canone Rai 2016 online. Canone Rai 2016: come si paga, come fare per ottenere l’esenzione online via internet

Dal 2016, con l’entrata in vigore della Legge di Stabilità, il canone Rai si pagherà con la bolletta della luce. Come abbiamo visto nei precedenti articoli, il costo del canone sarà di 100 euro invece di 113 e si potrà pagare in 10 rate a partire da luglio 2016.

Canone Rai, è online modello che deve compilare chi non ha la Tv

I titolari di un’utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che non hanno un apparecchio televisivo possono dichiararlo all’Agenzia delle Entrate. Ecco come farlo online.

Da qualche ora è disponibile sui siti dell’Agenzia delle Entrate, del Mef e della Rai il modello con cui i titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale possono certificare di non possedere un apparecchio televisivo per non pagare il canone RAI 2016. Tramite il nuovo modello i cittadini che risultano titolari di un’utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale possono certificare che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv.

Il modello di dichiarazione sostitutiva va presentato direttamente dal contribuente o dall’erede tramite un’applicazione web, che sarà resa disponibile a partire dal prossimo 4 aprile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, oppure tramite gli intermediari abilitati.

Dunque cambia il metodo di pagamento e cambiano anche alcuni dei criteri per essere esentati dal pagamento. Nel 2016 si potrà ancora dichiarare all’Agenzia delle Entrate di avere i requisiti per l’esenzione dal canone Rai. E si potrà fare comodamente online via internet. Vediamo come.

Esenzione canone Rai in bolletta: procedura Web dal 4 aprile

Come abbiamo anticipato, non tutti sono obbligati a pagare il canone RAI e per evitare di versare il tributo anche quando ne siete esenti, in questo articolo vogliamo illustrare in modo semplice come fare per richiedere l’esenzione canone RAI e, in particolare, come farlo via web, su internet, in pochi e semplici passaggi.

Come non pagare il Canone Rai 2016: fare richiesta di esenzione online

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il documento e la modalità di presentazione per l’esenzione dal pagamento del canone Rai in bolletta. Vediamo come procedere.

Come pagare la bolletta Enel senza pagare il canone Rai

Qualora si voglia dichiarare di rientrare in uno dei casi di esenzione dal canone RAI è necessario presentare richiesta nel modo che vi indichiamo di seguito. Potete farlo anche in modo classico, senza usare internet, ma in questo caso vi consigliamo di seguire questo nostro articolo dettagliato:

Se invece volete fare esenzione canone Rai 2016 tramite internet, continuate la lettura.

Prima di tutto bisogna sapere che l’esonero dal pagamento del canone Rai dal 4 aprile si potrà fare anche via Internet. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito ufficiale il modello di autocertificazione da presentare e le modalità di consegna.

Il modello potrà essere impiegato per comunicare il mancato possesso della televisione, oppure per comunicare che l’intestatario del canone RAI non coincide con quello dell’utenza elettrica. La sua validità rimane comunque annuale, quindi ricordate di farlo ogni anno!

Come anticipato, dal 4 aprile il documento per richiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai potrà essere inviato via Internet, rivolgendosi a un CAF oppure per posta. La modalità digitale prevede l’impiego delle credenziali Fisconline o Entratel  rilasciate dall’Agenzia (da metà aprile si potrà usare lo SPID), oppure tramite gli intermediari abilitati (commercialisti, patronati, eccetera).

Per evitare il pagamento del canone Rai 2016 la comunicazione per via telematica dovrà pervenire entro il 30 maggio.

“La dichiarazione presentata tramite raccomandata dal 1° maggio 2016 ed entro il 30 giugno 2016, oppure in via telematica dall’11 maggio 2016 al 30 giugno 2016, avrà effetto per il canone dovuto per il semestre luglio-dicembre dello stesso anno. La dichiarazione presentata dal 1 luglio al 31 gennaio 2017 avrà effetto per l’intero canone dovuto per l’anno 2017”, puntualizza il documento.

Da ricordare che le false dichiarazioni sono perseguite civilmente e penalmente.

Sanzioni per chi non paga Canone Rai 2016

A chi non pagherà il canone RAI, pur non rientrando nei casi di esenzione e quindi rientrando nei casi di evasione fiscale, non potrà essere imposta l’interruzione della fornitura del servizio elettrico.

L’evasore che paghi la bolletta elettrica scorporando l’importo dovuto a titolo di canone RAI potrà tuttavia essere sottoposto ad accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate, eventualmente previo controllo da parte della Guardia di Finanza.

Nel caso in cui venga confermata l’evasione fiscale, potrà essere applicata una sanzione pari a cinque volte il canone stesso e, in caso di ulteriore inadempimento, l’importo viene iscritto a ruolo e la riscossione affidata a Equitalia. Quest’ultima potrà procedere con i consueti metodi di riscossione come il pignoramento dello stipendio, della pensione, del conto corrente, ecc. e/o il fermo auto.

NOTE FINALI

Leggendo il documento potrebbero venirvi alcuni dubbi. Per questo ecco alcune precisazioni in merito:

  • Per apparecchio TV si intende un apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni, quindi sia con sintonizzatore radio, decodificatore e trasduttori audio/video per i servizi radiotelevisivi, solo audio per i servizi radiofonici, che privo di uno stadio di questi. In pratica vale sia per un televisore con decoder integrato, che un vecchio modello. I monitor puri sono esclusi.
  • Per famiglia anagrafica si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune.

Come non pagare il canone Rai – Conclusioni

Ecco come non pagare il Canone Rai in bolletta: fate girare!

Bene, direi che abbiamo concluso. Avete ancora dubbi o domande? Lasciate un commento a fine articolo, vi aiuteremo il prima possibile!

Canone RAI: come disdire o chiedere l’esenzione

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!