Come evitare di pagare il Canone Rai 2016. Come fare per non pagare il Canone Rai 2016. Esenzione Canone Rai 2016. Download modulo per esenzione Canone Rai 2016

Non volete pagare il Canone Rai 2016? Ecco il modulo da compilare e scaricare per l’esenzione Canone Rai 2016

logo-rai

Esenzione Canone Rai 2016: ecco tutto quello che dovete sapere per non pagare

Canone Rai 2016: esenzione, come fare (scarica modulo PDF). Scarica il modulo per ottenere l’esenzione dal pagamento del canone Rai 2016.

Canone Rai 2016: come si paga, come fare per ottenere l’esenzione.

Dal 2016, con l’entrata in vigore della Legge di Stabilità, il canone Rai si pagherà con la bolletta della luce. Come abbiamo visto nei precedenti articoli, il costo del canone sarà di 100 euro invece di 113 e si potrà pagare in 10 rate a partire da luglio 2016.

Cambia il metodo di pagamento e cambiano anche alcuni dei criteri per essere esentati dal pagamento. Nel 2016 si potrà ancora dichiarare all’Agenzia delle Entrate di avere i requisiti per l’esenzione dal canone Rai.

Esenzione canone RAI: scarica il modulo PDF

Come abbiamo anticipato, non tutti sono obbligati a pagare il canone RAI e per evitare di versare il tributo anche quando ne siete esenti, in questo articolo vogliamo illustrare in modo semplice i casi di esenzione canone RAI e come questo deve essere comunicato all’Agenzia delle Entrate.

L’autocertificazione per non pagare il canone Rai

Per fare la comunicazione basta scaricare il modulo cliccando su QUESTO LINK.

Ecco di seguito tutto quello che c’è da sapere.

Come non pagare il Canone Rai 2016: tutto quello che bisogna sapere

Tra le novità introdotte da uno degli emendamenti alla Legge di Stabilità, approvati dalla Commissione Bilancio della Camera, l’esclusione a partire dal 2016 della possibilità di denunciare la cessazione dell’abbonamento per suggellamento, impacchettando il televisore e dimostrando in questo modo di non usufruire del servizio. Questo perché il canone RAI deve essere versato in tutti i casi in cui si sia in possesso di un apparecchio che abilita alla visione dei contenuti televisivi, indipendentemente dal fatto che se ne faccia o meno uso.

Come pagare la bolletta Enel senza pagare il canone Rai

Qualora si voglia dichiarare di rientrare in uno dei casi di esenzione dal canone RAI è necessario presentare, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, una dichiarazione all’Agenzia delle Entrate.

Ecco l’indirizzo a cui spedire il materiale:

AGENZIA DELLE ENTRATE – UFFICIO TORINO 1 S.A.T. – SPORTELLO ABBONAMENTI TV – 10121 – TORINO.

Ai sensi dell’articolo 38, terzo comma, del DPR n. 445 del 2000, alla dichiarazione sostitutiva va allegata copia fotostatica non autenticata del documento di identità del sottoscrittore.

In alternativa la dichiarazione può essere presentata a mano presso l’Ufficio delle Entrate più vicino al luogo della propria residenza.

Per presentare tale dichiarazione sarà necessario utilizzare il modello predisposto dalla stessa Agenzia delle Entrate (lo trovate qualche riga sopra).

NOTA: la dichiarazione sostitutiva, attestante il possesso dei requisiti per godere dell’agevolazione, va spedita o consegnata entro il 30 aprile dell’anno di riferimento, da parte di coloro che per la prima volta fruiscono del beneficio.

Casi di esenzione Canone Rai 2016: non pagare il Canone Rai 2016

Tra le cause che esentano dal versamento del canone RAI rientrano i seguenti casi:

  • i soggetti con almeno 75 anni di età e un reddito, sommato a quello del proprio coniuge, non superiore a 6.713,98 euro l’anno, non convivente con altri soggetti;
  • soggetti il cui canone sia già stato versato dall’altro coniuge;
  • casa data in affitto in cui la disponibilità del televisore sia solo degli inquilini anche se l’utenza della luce è rimasta intestata al titolare dell’immobile;
  • immobile privo di televisione;
  • seconda casa, il canone RAI dovrebbe essere addebitato automaticamente solo sulle bollette elettriche relative ad abitazioni principali adibite a residenza del nucleo familiare, ricordando che il tributo è dovuto una sola volta per ciascuna famiglia, a prescindere dal numero di apparecchi televisivi o di immobili posseduti.

Sanzioni per chi non paga Canone Rai 2016

A chi non pagherà il canone RAI, pur non rientrando nei casi di esenzione e quindi rientrando nei casi di evasione fiscale, non potrà essere imposta l’interruzione della fornitura del servizio elettrico.

L’evasore che paghi la bolletta elettrica scorporando l’importo dovuto a titolo di canone RAI potrà tuttavia essere sottoposto ad accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate, eventualmente previo controllo da parte della Guardia di Finanza.

Nel caso in cui venga confermata l’evasione fiscale, potrà essere applicata una sanzione pari a cinque volte il canone stesso e, in caso di ulteriore inadempimento, l’importo viene iscritto a ruolo e la riscossione affidata a Equitalia. Quest’ultima potrà procedere con i consueti metodi di riscossione come il pignoramento dello stipendio, della pensione, del conto corrente, ecc. e/o il fermo auto.

Come non pagare il canone Rai – Conclusioni

Ecco come non pagare il Canone Rai in bolletta: fate girare!

Bene, direi che abbiamo concluso. Avete ancora dubbi o domande? Lasciate un commento a fine articolo, vi aiuteremo il prima possibile!

Canone RAI: come disdire o chiedere l’esenzione

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!