Rimborso Canone RAI: Da oggi attiva la procedura ufficiale per richiedere il rimborso

Avete pagato il canone in bolletta ma non dovevate pagarlo? Da oggi è attiva la procedura ufficiale per richiedere il rimborso.

Da oggi, 15 Settembre 2016, la RAI ha attivato la procedura ufficiale per richiedere il rimborso del pagamento del canone RAI non dovuto. Il rimborso del canone RAI va chiesto solo se si verificano i seguenti eventi ai sensi dell’art. 10 R.D.L. 21.2.1938 n. 246:

  • Cessione di tutti gli apparecchi TV detenuti
  • Rottamazione, furto o incendio di tutti gli apparecchi TV detenuti.
  • Suggellamento di tutti gli apparecchi TV detenuti.

La disdetta del canone RAI denunciata entro il 31 dicembre dispensa dal pagamento dal 1 gennaio dell’anno successivo e se fatta entro il 30 giugno dispensa dal pagamento dal primo luglio.

rai-logoL’istanza può essere presentata online dal titolare dell’utenza elettrica che ha pagato il canone ma anche dagli eredi e dagli intermediari abilitati tramite l’applicazione web dal 15 settembre sul sito internet dell’Agenzia delle entrate.

Potete anche fare disdetta inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo

  • Agenzia delle entrate
  • Ufficio di Torino 1, S.A.T.
  • Sportello abbonamenti TV
  • Casella Postale 22
  • 10121 Torino

In entrambi i modi dovete specificare la motivazione della disdetta per mancanza di TV o anche se avete una seconda casa oppure per i cittadini che hanno compiuto il 75° anno di età con reddito complessivo familiare non superiore a 6.713,98 euro.

Ecco i moduli per chiedere il rimborso del Canone RAI ed anche il modulo di disdetta se non volete pagarlo il prossimo anno.

Scarica Modulo di Disdetta del Canone RAI