Il Motorola Moto G sicuramente è stato un grande successo, anche per i modder che hanno sviluppato diverse ROM per lo smartphone Motorola più venduto. Ecco che se volete ripristinare il Moto G allo stato originale perché lo volete rivendere o perchè lo dovete dare a vostro figlio ecco la guida giusta per riportarlo allo stato di fabbrica installando il firmware originale.

Guida per ripristinare il firmware stock sul Motorola Moto G

File Necessari

Guida ripristino firmware originale Motorola Moto G

Spegnete e riavviate il dispositivo in modalità bootloader, tenendo premuti i tasti VOLUME GIU’ ed ACCENSIONE e poi connettere dispositivo al PC via USB oppure dalle Opzioni sviluppatore sul dispositivo (fare 7 tap veloci su Numero build presente in Impostazioni -> Info sul telefono cliccare su Impostazioni ed Opzioni sviluppatore, abilitare il Debug USB, poi collegare il dispositivo al PC e dal prompt dei comandi di Windows, digitare cmd in Esegui, il comando adb reboot-bootloader.

Ora avete due opzioni:

Se avete scaricato il firmware in formato .tar.gz, aprite una finestra di comando del prompt e digitate flashall.bat /eu (Rimuovete /eu se volete conservare i dati).

Invece se avete il firmware in formato .xml.zip, aprite una finestra di comando ed eseguite i seguenti comandi in sequenza

  • mfastboot flash partition gpt.bin
  • mfastboot flash motoboot motoboot.img
  • mfastboot flash logo logo.bin
  • mfastboot flash boot boot.img
  • mfastboot flash recovery recovery.img
  • mfastboot flash system system.img_sparsechunk1
  • mfastboot flash system system.img_sparsechunk2
  • mfastboot flash system system.img_sparsechunk3
  • mfastboot flash modem NON-HLOS.bin
  • mfastboot erase modemst1
  • mfastboot erase modemst2
  • mfastboot flash fsg fsg.mbn
  • mfastboot erase cache
  • mfastboot erase userdata
  • mfastboot reboot

Via