Grooveshark permette di ascoltare gratis e senza alcun limite tutte le canzoni che volete, senza pagare nessun abbonamento e senza alcuna limitazione

Cosa è Grooveshark? Come funziona Grooveshark? Grooveshark è un’alternativa a Spotify? Come si usa Grooveshark? Ecco, queste sono solo alcune delle domande a cui troverete risposta in questo articolo. Non perdiamo altro tempo e andiamo a scoprire insieme tutti i segreti di Grooveshark, un ottimo servizio di musica in streaming che funziona come Spotify, ma è completamente gratuito e senza alcuna limitazione.

Abbiamo visto insieme, solo pochi giorni fa, che Spotify è diventato completamente gratuito da PC e Mac. In pratica, tutti gli utenti che accedono a Spotify da PC e Mac, oggi possono godere delle funzionalità Premium in modo completamente gratuito: basta solo saper accettare qualche annuncio pubblicitario tra una canzone e l’altra, che non è nemmeno troppo fastidioso. Grazie a questa grossa novità di Spotify, dunque, da oggi sarà possibile ascoltare tanta musica di qualità con Spotify senza sborsare un solo euro: il colosso, infatti, si finanzierà grazie ai messaggi pubblicitari inseriti dentro l’interfaccia o durante l’ascolto dei brani.

Dopo questa rivoluzione, da oggi gli unici privilegi rimasti agli utenti Premium di Spotify sono:

  • possibilità di ascoltare la musica alla qualità massima (320kbps)
  • possibilità di scaricare i brani in locale per l’ascolto offline, anche da mobile
  • rimozione della pubblicità

Sicuramente si tratta di una scelta forte da parte di Spotify, dettata soprattutto dalla concorrenza, che ormai diventa sempre più agguerrita e cerca di spodestare Spotify dal trono dei servizi di musica in streaming.

Tra i servizi più agguerriti di Spotify, vi presento oggi Grooveshark, uno strumento completamente gratuito che funziona come Spotify, ma che offre anche tante altre funzionalità avanzate in modo completamente gratuito. In pratica, con Grooveshark sarà come usare Spotify Premium in modo completamente gratuito, senza sborsare un solo centesimo per avere l’abbonamento premium. Si, avete capito bene: Grooveshark offre funzionalità molto simili a Spotify Premium, ma rende il tutto disponibile gratuitamente, senza che sia necessario sottoscrivere alcun tipo di abbonamento premium. 

Vediamo dunque tutti i dettagli su Grooveshark, questo interessante servizio di musica in streaming che vuole provare a spodestare Spotify (e ci sta anche riuscendo, a quanto pare).

Allora, facciamo subito una premessa: ho qualche dubbio sulla legalità di Grooveshark, per il semplice fatto che molti brani sono caricati dagli utenti direttamente e quindi non so bene che accordi ci siano tra i gestori di Grooveshark e gli artisti. Ad ogni modo, il servizio funziona ormai da parecchio tempo e non mi risulta che abbia mai avuto problemi legali, quindi in qualche modo deve avere i permessi per funzionare, altrimenti sarebbe già stato chiuso, soprattutto considerando che ha Spotify come concorrente, che farebbe qualsiasi cosa pur di bloccare servizi alternativi e per giunta gratuiti.

Detto questo, procediamo con la nostra analisi di Grooveshark, che rappresenta un vero e proprio Spotifysenza limiti. Grooveshark, infatti, permette di accedere a tanta buona musica senza pubblicità: milioni di brani ascoltabili senza alcun limite o vincolo temporale

Prima di tutto, ecco il link al sito: Grooveshark

Grooveshark mette a vostra disposizione qualcosa come 20 milioni di brani musicali, da ascoltare gratuitamente in streaming: sono presenti tutti i cantanti più famosi senza eccezione e, in più, sono presenti categorie musicali di ogni genere, per soddisfare anche gli ascoltatori più esigenti.

Proprio come su Spotify, anche su Grooveshark vi basterà fare una semplice ricerca di un autore, brano, artista o album per avviare la riproduzione musicale in pochissimi istanti. Oltre alla possibilità di ascoltare il proprio cantante preferito o di creare le proprie playlist, però, Grooveshark offre molto di più: le radio On-demand “social”. Cosa sono? Vediamolo subito.

In pratica, vi basterà cliccare sulla voce “Riproduci” nel mezzo della barra di navigazione per poter avviare una riproduzione casuale di tantissimi brani appartenenti a un determinato genere musicale, tutti accomunati da uno stesso tema o da elementi comuni. Sarà impossibile non trovare la trasmissione radio adatta alle vostre esigenze. Si tratta, in pratica, di una sorta di radio che riprodurrà tantissime canzoni di un determinato tipo o tema: fantastico. Iniziare ad ascoltare è semplice: basta cliccare su Unisciti adesso affianco al nome dello streaming a cui vogliamo partecipare.

Per ogni brano, poi, potrete anche mettere “Mi piace”, salvarlo in playlist, nella vostra raccolta e, udite udite, potrete anche suggerire alla radio (o trasmissione) quali brani riprodurre! Proprio come avviene sulle normali radio FM, dove gli ascoltatori fanno richieste di brani e canzoni via mail o SMS, anche su Grooveshark potrete richiedere determinate canzoni alla vostra radio. Infine, sarà anche possibile mettere “mi piace” alle richieste degli altri utenti: più like otterrà un brano, più possibilità avrete di ascoltarlo “live”.

Segnalo comunque che, se un brano in coda di riproduzione vi piace particolarmente e volete ascoltarlo immediatamente, potete facilmente selezionarlo e iniziare la riproduzione normale (uscendo però dalla trasmissione radio in questo modo).

Insomma, come potete notare, Grooveshark è un servizio veramente molto completo, che offre tutte le principali funzionalità di Spotify Premium, ma in modo completamente gratuito e senza pagare alcun abbonamento. 

Purtroppo per ora manca un client desktop per PC e Mac di Grooveshark, ma potete usare gratuitamente Grooveshark direttamente dal browser internet senza alcun problema. E’ anche presente una webapp per Google Chrome se vi interessa.

Inoltre, Grooveshark è disponibile anche per dispositivi mobili: vi basta raggiungere la pagina ufficiale di Grooveshark direttamente dal browser internet del vostro smartphone o tablet. E’ ottimizzata in HTML5 e funziona alla perfezione su qualsiasi dispositivo. Avrete tutte le funzionalità viste nella versione desktop senza pagare nessuna somma.

Bene, direi che è tutto. Per il momento, se volete usare Spotify Premium Gratis e senza spendere un centesimo, vi consiglio di provare Grooveshark. Funziona bene, è gratis, offre tante funzionalità ed è facilissimo da usare. Sicuramente uno strumento gratuito da provare almeno una volta. Fatemi sapere cosa ne pensate.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!