L’MP3 è pronto ad andare in pensione: Nel 2016 arriverà l’MPEG-H

L’MP3 è pronto ad andare in pensione. Molti di voi avranno storto il naso leggendo il titolo dell’articolo ma vi assicuro che non ve ne pentirete. Infatti l’Mp3 sarà sostituito dall’MPEG-H che promette di rivoluzionare il nostro modo di ascoltare l’audio digitale. Nel 2016 il nuovo standard con cui sarà trasmessa e diffusa la musica in formato digitale sarà il nuovissimo MPEG-H.

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5e/MP3_logo.png?resize=640%2C271&ssl=1

Il nuovo MPEG-H si compone di diversi codec, quello video denominato HEVC (High Efficency Video Coding) e quello audio che dovrebbe chiamarsi MPEG-H3D.  Se i lavori per il codec video sono terminati e supporterebbe l’ultra definizione a 8K e risoluzioni maggiori fino a 8192×4320, invece per il codec audio l’MPEG-H è ancora in fase di standardizzazione che è attesa per gennaio 2015.

Le differenze sostanziali tra l’MP3 e l’MPEG-H risiederebbero nella gestione delle parti eliminate nell’Mp3 che con l’MPEG-H sarebbe diversamente gestito con un incremento notevole sulla qualità finale dell’audio. Inoltre il nuovo formato MPEG-H supporterà anche l’audio 3D per riproduzioni ad effetto.

Sembrerebbe dunque che a breve il nostro modo di ascoltare musica cambierà radicalmente e soprattutto dovremo vedere se le nostre, scarsissime, ADSL reggeranno il traffico dati scambiati dal nuovo standard.