Spotify permetterà agli artisti di alto profilo di rendere disponibili i propri album soltanto per gli utenti Premium.

Nuovi limiti in arrivo per gli utenti Free di Spotify

spotify

Limitazioni per gli utenti Free di Spotify: gli artisti potranno bloccare l’ascolto di determinati album e brani

Novità in vista per Spotify, uno dei servizi di streaming musicale più noti, diffusi e utilizzati al mondo. A quanto pare, infatti, Spotify potrebbe presto consentire agli artisti più importanti di non fare ascoltare determinati brani agli utenti Free, cioè a quelli che non hanno un abbonamento Premium a pagamento.

Niente abbonamento Premium a Spotify? Non potrete ascoltare tutti i brani dei vostri artisti preferiti

Che in Spotify ci fosse aria di cambiamenti era una cosa nota: sempre più artisti, infatti, hanno deciso di abbandonare il servizio di streaming musicale Spotify proprio perchè consente anche agli utenti Free di ascoltare tutti i brani musicali, cosa che non piace affatto agli artisti più importanti come Taylor Swift, Adele e i Coldplay.

Oltre a quelli già elencati, però, sempre più artisti stanno decidendo di non fornire a Spotify i propri Album (almeno quelli più recenti) per la riproduzione in streaming proprio perchè il servizio offre la possibilità di ascoltare i brani gratuitamente a tutti gli utenti, anche quelli non abbonati.

Come abbiamo già evidenziato, però, l’ascolto di un brano da parte di un utente Free comporta un guadagno minimo per l’artista, che giustamente vuole massimizzare i propri guadagni e così, piuttosto che guadagnare poco con Spotify, preferisce pubblicare le proprie opere su servizi di streaming musicale alternativi, come Apple Music, Pandora o Google Music, dove la sottoscrizione di un abbonamento è obbligatoria per l’ascolto in streaming dei brani musicali.

Spotify permetterà ad alcuni artisti di far ascoltare le loro canzoni solo nella versione a pagamento del servizio

Spotify è al corrente di questo problema e, stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, il servizio di streaming musicale presto introdurrà la possibilità per gli artisti di alto profilo di scegliere se rendere disponibile un proprio album per tutti oppure soltanto per gli utenti Premium. In questo modo, dunque, solo gli utenti che hanno un regolare abbonamento su Spotify potranno ascoltare tutti i brani presenti nel database di Spotify. Una soluzione intelligente per mettere d’accordo tutti, utenti e artisti.

Fondamentalmente, quindi, gli utenti Premium potrebbero in futuro non avere accesso a determinati album o singoli su Spotify, il tutto perchè negli ultimi mesi sono aumentate esponenzialmente le richieste dell’industria musicale di limitare lo streaming degli album (soprattutto le novità) per gli utenti Free.

Ricordiamo che Spotify attualmente può contare 20 milioni di sottoscrittori a pagamento ed 80 milioni di sottoscrittori Free: un cambiamento di rotta era indispensabile per non scontentare gli artisti e, in questo modo, il servizio di streaming musicale eviterà di perdere una buona fetta di utenti che non è disposta a pagare per ascoltare musica in streaming.

Voi da che parte vi schierate? Hanno ragione gli artisti a non voler pubblicare i brani per gli utenti “non premium” oppure hanno ragione gli utenti a non voler pagare per ascoltare musica in streaming?

FONTE: Engadget

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!