Apple con FIS ed Payment Alliance International hanno stretto un accordo che permetta di usare i loro ATM (Bancomat) utilizzando il loro smartphone Apple iPhone con touch ID e prelevare senza utilizzare la carta.

A breve, infatti, ben 70.000 sportelli automatici distribuiti su tutto il territorio, saranno abilitati al prelievo tramite il touch ID dell’iPhone 6 e iPhone 6s al momento solo negli Stati Uniti.

https://i0.wp.com/d.ibtimes.co.uk/en/full/199177/woman-using-atm-machine.jpg?w=640&ssl=1

Il meccanismo per prelevare è semplice. Infatti basterà installare sul telefono un’app che in pratica genererà un codice QR monouso e temporizzato che servirà per autenticarsi sullo sportello e poi effettuare le normali operazioni senza utilizzare la carta.

Dunque la New York Currency Exchange (NYCE), la rete interbancaria, è la prima ad adottare questo metodo per autenticarsi su un ATM e prelevare senza usare la carta in pochi secondi e che dunque ci tiene al sicuro da rischi di clonazione. Dunque se da un lato si migliorano le funzionalità di prelievo per l’utente, dall’altro lato si dovrà sviluppare un sistema chiuso e potente per evitare le clonazioni di QR code, perchè basterà avere il codice per autenticarsi e quindi avere accesso ai dati dell’utente. Forse la scansione dell’iride integrata negli ATM sarebbe la soluzione più efficace senza bisogno di smartphone o carte.