Addio alla cabine telefoniche: A breve spariranno dall’Italia

Addio alle care e vecchie cabine telefoniche. Oramai entrate in disuso, sostituite dai cellulari prima e dagli smartphone poi, le classiche cabine telefoniche sono oramai destinate ad essere smantellate definitivamente.

Infatti, una delibera dell’Agcom, pubblicata nella gazzetta ufficiale numero 77 del 2 gennaio 2010, ha autorizzato Telecom italia a rimuovere i telefoni pubblici in eccesso sin dal lontano 2011, ma ora la rimozione è ufficiale per tutte le cabine telefoniche con l’unica eccezione di quelle presenti negli ospedali, nelle scuole e nelle caserme.

Addio cabine telefoniche: la dismissione è mosaico

Intanto a Michendorf, vicino Berlino, la Deutsche Telekom ha depositato circa tremila Telefonzelle ormai dismesse. Le immagini del sito, riprese dall’alto, mostrano una distesa bicolore di cabine ordinate le une vicino alle altre tanto da sembrare le tessere di un mosaico. I telefoni presenti sia nella classica colorazione gialla o nella più recente versione magenta, possono essere comprati dai collezionisti per un prezzo compreso fra i 300 e i 400 euro.

E allora in questi giorni capita di vedere affisso su di esse un grande cartello rosso con scritto: “Questa cabina sarà rimossa dal giorno” e una data.

Insomma è l’ora di dare l’addio alle cabine telefoniche e anche alle schede telefoniche che hanno permesso, per interi decenni, di tenerci in contatto con i nostri cari anche a distanza.

Addio cabine telefoniche: la dismissione è mosaico