Funai Electric ha smesso di produrre le VHS. Infatti l’ultimo produttore rimasto a realizzare videoregistratori ha cessato definitivamente la produzione e dunque addio alle vecchi cassette digitali proprio in questi giorni che si sta lentamente ritornando al successo del vinile come oggetto di culto di cui la produzione non accenna a diminuire.

Sebbene la richiesta non sia bassa, circa 750.000 unità spedite nel 2015, ad oggi risulta difficile reperire la componentistica per l’assemblaggio dei dispositivi per vedere le videocassette con notevole difficoltà per l’azienda che ha deciso di investire nei DVD, Blu-ray ma sopratutto nello streaming.

Non so voi ma io sono cresciuto con le VHS con i famosi tasti Rewind e Forward, Play, Stop e REC ma ora è diventato solo un oggetto da collezionisti con prezzi esorbitanti per alcuni capolavori come il film “Frankenstein’s Castle of Freaks” del 1974 pagato circa 1.800 euro per avere la versione originale.

https://i2.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/77/Toshiba_VHS_V-711G.jpg?resize=640%2C359&ssl=1

La VHS ha fatto il successo anche di tante aziende tra cui l’ormai fallita Blockbuster che permetteva di noleggiare la classica videocassetta da vedere con il videoregistratore di casa. Ora è certo l’addio a questo supporto ormai obsoleto con anche i più recenti CD, DVD e Bluray che non se la passano bene, proprio soppressi dallo streaming che ormai è diventato lo standard.