https://i1.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cc/VGA_port.jpg?resize=640%2C480&ssl=1

30 anni di onorato servizio e dopo miliardi e miliardi di flussi video scambiati, è arrivata l’ora di andare in pensione. Stiamo parlando della connettività VGA, acronimo di Video Graphics Array, vedrà la sua morte definitiva nel 2016.

Annunciato come abbandono dello standard ad agosto 2015, ma solo nei primi mesi del 2016, con la presentazione da parte di Intel dei nuovi processori con nome in codice Skylake, ha deciso di non includere il supporto alla VGA.

Ecco che con una mossa attesa da tempo dopo Intel, anche tutti gli altri produttori di processore e di schede madri dicessero addio alla porta VGA con il risultato che trovare una scheda madre nuova con una porta VGA è praticamente impossibile.

https://i2.wp.com/www.databay.uk.com/images/products/vga_lrg.jpg?resize=640%2C497

La connettività VGA ha assicurato la connessione video in dai primi anni, quando nel 1987 fu standardizzato ed introdotto nel mercato. Inizialmente con una risoluzione di 640 x 200 a 16 colori che poi con gli anni si è evoluta.

La VGA fu l’ultimo standard grafico creato da IBM che in questi anni del boom dell’alta definizione ha sentito il peso dell’età ed è stato soppiantato dall’HDMI che ora è uno standard molto diffuso e molto migliorato rispetto alle prime versioni.

Insomma dopo un lungo periodo di affiancamento ora la connettività VGA può andare in pensione tranquillamente soppiantata in grande stile dalla più moderna HDMI.

GRAZIE VGA!!!