Alcuni Hacker Turchi cancellano Bollette di Luce e Gas a migliaia di cittadini Russi

https://i1.wp.com/yt3.ggpht.com/-eZU2XZcjFvM/AAAAAAAAAAI/AAAAAAAAAAA/KUc5hIkWksE/s900-c-k-no/photo.jpg?resize=557%2C557&ssl=1

Ancora una volta parte un mega attacco Hacker ma questa volta dalla Turchia con obiettivo le aziende che forniscono Luce e Gas alla Russia, annullando e cancellando migliaia di bollette. La frode, stimata in circa 650 mila dollari porta la firma degli HACKER Turchi Comunisti di Redhack già famosi per aver bucato altri siti governativi.

La notizia è riportata dal quotidiano turco “Hurryet Daily News” che pubblica le notizie rese disponibile sull’account Twitter del gruppo degli Hacker. L’intrusione è stata possibile grazie alla funzione di social engineering per carpire le password ed i dati di login di amministrazione del sistema.

I membri del gruppo di hacker turchi sono considerati dei veri terroristi dal governo di Erdogan, per via della libertà di stampa comunicata su YouTube e Twitter sventolata ai quattro venti. Il collettivo hacker nel passato ha rivendicato una serie di azioni contro l’esercito, la polizia e l’intelligence turca, oltre che contro Turk Telekom. Nota per la vicinanza ad Anonymous, con cui ha partecipato alla proteste del 5 novembre 2013, la Million Mask March, tra i motivi della loro popolarità c’è anche un documentario realizzato dall’Independent Cinema Center, tradotto in italiano dal collettivo bolognese InfoAut e quasi introvabile in rete tranne che in streaming su ildocumento.it.