In quest’articolo: sono più di 20000 i dispositivi Android colpiti dal trojan…vediamo come agisce e come difendersi

evil_android

[dropcap]A[/dropcap]ndroid: Un trojan creato ad-hoc per riuscire a strappare agli utenti i dati bancari. A quanto apre l’obiettivo del trojan è stato proprio quello di prosciugare il conto bancario della vittima.

I criminali informatici hanno sfruttato la frenesia degli internauti per il download del film The Interview, infatti hanno generato un torrent per il download del film ma che obbligava gli utenti al download della loro app contenente il trojan.

Il Trojan bancario è stato programmato per i clienti di un certo numero di banche coreane. Circa 20.000 dispositivi sembrano essere stati infettati fino ad oggi, sulla base della banca dati di account da dispositivi Android infetti inoltrati a un server di posta cinese e intercettati dai ricercatori di sicurezza.

La minaccia è stata rilevata dai ricercatori McAfee durante un’indagine congiunta con la Technische Universität di Darmstadt e il Centro per la sicurezza Advanced Research Darmstadt. Il Trojan bancario è stato ospitato su Amazon Web Services. McAfee ha notificato il big del cloud computing della minaccia. Questo abuso è incidentale e non centrale per la truffa ed è molto probabile che il malware riapparirà altrove, possibilmente sotto un travestimento diverso.



Come proteggersi dai Virus sui nostri Smartphone e Tablet?

Non che siano necessarie chissà quali competenze infatti quando si cercano determinati contenuti (film, app, ecc) solitamente si ci imbatte in pubblicità ingannevole che ci viene iniettata tramite pop-up che si aprono e lanciano download di app in base al nostro OS. Il trucco è semplice, basta non installare questo tipo di materiale. Infatti se avviamo il download di un film troveremo un file con estensione video ma ovviamente non un file exe….

Basta stare molto attenti a quali download avviamo e quali partono automaticamente per non imbattersi in roba infetta!