Amazon Locker, il ritiro self-service di Amazon arriva anche in Italia. Amazon Locker: ecco come funzionano i punti di ritiro self-service di Amazon

amazon-locker

Amazon Locker, i punti di ritiro self-service, arrivano in Italia: da oggi gli utenti potranno ritirare di persona i prodotti attraverso speciali armadietti.

Amazon Locker in Italia: da oggi ritiri più semplici e rapidi per i prodotti acquistati su Amazon

Amazon Locker, i punti di ritiro self-service di Amazon, arrivano anche in Italia, ma solo al nord.

Quante volte avete comprato un prodotto su Amazon ma non eravate in casa al momento della consegna? Quante volte vi siete appoggiati ad amici, parenti, conoscenti, bar o altri posti “fidati” presso cui farvi consegnare i prodotti acquistati su Amazon?

Tutti noi facciamo acquisti online quotidianamente e tutti noi abbiamo lo stesso problema: quando il corriere passa per la consegna, non siamo in casa per firmare e ritirare il pacco, e così il corriere se lo porta indietro.

Amazon è pienamente consapevole di questo problema, così ha cercato di risolverlo alla radice lanciando gli innovativi Amazon Locker, degli armadietti sicuri e intelligenti che vi permettono di ritirare comodamente i vostri prodotti acquistati su Amazon. E, come di consueto, dopo qualche ritardo, i punti di ritiro Amazon Locker arrivano anche in Italia. 

Cerchiamo dunque di capire cosa sono, come funzionano e a cosa servono gli Amazon Locker. 

Come anticipato, finalmente attiva anche in Italia la rete di Locker, gli armadietti intelligenti e sicuri che Amazon utilizza per consentire agli utenti di comprare online e ritirare comodamente i prodotti acquistati su Amazon.

L’idea è molto semplice e già usata da numerose poste in tutto il mondo: si tratta di un insieme di armadietti ‘self-service’ sparsi per le nostre città dove poter ricevere i propri pacchi e ritirarli senza code ad orari anche insoliti. 

Amazon Locker, come si utilizza


In pratica voi comprate online, fate spedire il pacco da Amazon presso l’Amazon Locker della vostra città e potete ritirare il prodotto quando volete, al volo, senza attese, code o problemi. In questo modo non dovrete più essere a casa quando passerà il corriere per la consegna, ma sarete voi a poter ritirare il prodotto nel momento migliore della vostra giornata. 

Il servizio sembra già essere attivo ma non abbiamo conferma sulla presenza degli armadietti: inserendo un indirizzo o CAP di alcune città italiane siamo rimandati per lo più ad uffici postali. Il servizio è stato lanciato in Italia, ma sarà progressivamente migliorato nel tempo.

I punti di ritiro fai-da-te di Amazon arriveranno in ben 43 città italiane, fra cui Torino, Milano, Alessandria,Asti e Novara, facenti parte delle regioni Piemonte, Veneto e Lombardia in partnership con i supermercati U2 e Unes e con le stazioni di servizio Repsol. Gli armadietti, dove potrete far recapitare i vostri ordini, saranno accessibili dalle 8 alle 20, sette giorni su sette.

Il pacco rimarrà nel Locker per tre giorni lavorativi, al termine dei quali il pacco verrà rispedito ad Amazon con conseguente rimborso totale dell’acquisto al cliente.

Come ben sappiamo, non tutti possono infatti contare su qualcuno che sia sempre in casa a ricevere i propri acquisti e firmare la bolla del corriere, soprattutto se consideriamo che la maggior parte delle spedizioni e consegne avvengono durante orari di lavoro. Proprio per risolvere questo fastidioso problema entrano in gioco gli Amazon Locker anche in Italia: da oggi possiamo effettuare un acquisto online su Amazon e inserire come luogo di consegna l’armadietto più vicino a casa nostra; una volta arrivato il pacco, riceveremo un codice di ritiro con cui sbloccare il locker e ritirare il nostro prodotto.

Semplice, facile, veloce e comodissimo!

Giusto per informazione, segnalo che gli Amazon Locker sono modulari e variano dai 1.83m di lunghezza (35 cassetti) fino ad un massimo di 4.57m (135 cassetti). Si possono installare sia all’interno sia all’esterno, dove godranno di protezione dall’acqua e copertura 3G.

Segnalo inoltre che se avete un’attività commerciale che garantisce certi standard (e orari) potrete fare richiesta per ospitare uno di questi locker e guadagnare anche qualcosa con la pubblicità: la facciata dell’armadio viene infatti usata per ‘skin’ varie (promozioni di film o altre pubblicità).

Direi che per quanto riguarda le informazioni su Amazon Locker è tutto. Ora non rimane che scoprire quanti Locker ha già attivato e istallato Amazon in Italia.

Maggiori informazioni nella pagina ufficiale.

Elenco città Amazon Locker

  • Lombardia: Milano, Arosio, Biassono, Bonate, Buccinasco, Busto Arsizio, Busto Garolfo, Cassina de’ Pecchi, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cuggiono, Desenzano, Desio, Gaggiano, Garbagnate Milanese, Landriano, Magenta, Meda, Pioltello, Rho, San Paolo D’Argon, Saronno, Seregno, Soresina, Sovico, Suzzara e Treviglio;
  • Piemonte: Torino, Alessandria, Arquata Scrivia, Asti, Caluso, Caselle Torinese, Dorzano, Gattinara, Masserano, Moncalvo, Nichelino, Novara, Quarona e Valenza Po;
  • Veneto: presso Repsol a Vicenza e San Pietro in Cariano.

Qualcuno di voi ha già visto gli Amazon Locker in Italia? Chi di voi li userà per primo?

Fonte: Tomshw

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!