In quest’articolo: Amazon presenta un nuovo servizio, e cioè: Make an Offer….L’opzione consente già negli USA di effettuare una trattativa sul prezzo di vendita….Ecco i dettagli

amazon_mao

[dropcap]A[/dropcap]mazon: Ancora novità per quanto riguarda il colosso Amazon, infatti si appresta ad attivare un’interessante servizio anche negli altri paesi. Come avete capito è già attivo negli USA…ma vediamo di cosa si tratta!

Make An Offer

SI chiama Make An Offer e consentirà di trattare sul prezzo di acquisto, proprio come quando si effettua un acquisto da un commerciante o da un privato. Ma il servizio essendo lanciato in America lo possiamo paragonare proprio a quelle Serie TV in onda anche in Italia in cui si “tratta” sul prezzo di vendita di oggetti acquistati alle aste o semplicemente nella compravendita in un banco dei pegni.

Vediamo come funziona



All’interno delle pagine relative ai prodotti aderenti alla nuova iniziativa comparirà una nuova opzione, proprio sopra al tasto di “aggiunta al carrello” per effettuare l’acquisto. L’utente potrà scegliere se fare un’offerta o acquistare l’oggetto al prezzo specificato sull’inserzione, senza alcuna trattativa. Selezionando Make an offer, l’utente dovrà inserire una cifra inferiore rispetto a quella richiesta, che il venditore potrà accettare, rifiutare o controbattere con un nuovo prezzo intermedio.

Nell’ultimo caso la trattativa verrà conclusa privatamente via e-mail, fino al raggiungimento di un accordo fra le parti. Qualora il venditore accettasse, l’oggetto verrà inserito nel carrello al prezzo concordato e sarà l’utente a confermare in ultima analisi l’acquisto. Make An Offer si discosta dal modus operandi dei vari siti di aste online, come eBay. Le trattative, infatti, avverranno esclusivamente in privato, via posta elettronica, con l’obiettivo di replicare “virtualmente” quanto avviene con le tradizionali vendite negli store fisici.