Android Wear ufficiale: ecco il nuovo sistema operativo per dispositivi indossabili.

Già da tempo si parlava del nuovissimo Android Wear, un sistema operativo progettato apposta per i dispositivi indossabili ma oggi, con il Google I/O, tutto questo è ufficiale. Per il lancio della nuova piattaforma Google ha collaborato con LG e Samsung, mostrando in contemporanea i nuovissimi G Watch e Gear Live, i primi due smartwatch che sfrutteranno Wear.

David Singleton, durante la presentazione di Android Wear, ha dichiarato che solo nel 2014 verranno prodotti circa 19 milioni di smartwatch, ragion per cui è stato pensato un sistema veloce e fluido in grado di accoppiarsi perfettamente con tali dispositivi permettendo l’interazione con smartphone e tablet Android.

In sostanza, si tratterà di una maggiore interazione tra smartwatch e smartphone o tablet, con le notifiche che appariranno sul display di questi nuovi dispositivi e che potranno essere visualizzati meglio sullo smartphone o tablet con Android associato. Saranno inoltre disponibili varie funzioni di personalizzazione delle notifiche.

Altra novità riguarda la possibilità di utilizzare Android Wear su smartwatch con quadrante tondo o quadrato senza problemi di sorta. Per questo motivo viene definito come un sistema flessibile. Basterà infatti fare degli swype per controllare le varie funzionalità offerte da Wear. Attraverso semplici gesture, Android Wear permetterà di visualizzare le previsioni meteo, dettagliate o meno, attivare altre funzionalità e tanto altro.

Sarà possibile “comunicare” con il proprio smartwatch attraverso i comandi vocali, alla base del nuovo sistema e pertanto perno di Android Wear. Pensate magari di prendere nota di qualcosa parlando direttamente al vostro smartwatch. Nonostante non sia ancora in versione ottimale, Android Wear è ricco di funzioni, come ad esempio la possibilità di controllare in tempo reale il battito cardiaco tramite apposito sensore.

Questo in sostanza è Android Wear. Ora toccherà agli sviluppatori creare un sistema ancora più utile e che potrebbe diventare parte integrante della nostra vita! Cosa ve ne pare?