Anonymous vs Polizia: pubblicati online documenti, dati e mail poliziotti

Anonymous torna di nuovo all’attacco della Polizia. Ecco a voi, dunque, un nuovo capitolo della saga Anonymous VS Polizia italiana. Vediamo i dettagli dell’ultimo attacco.

Questa volta il gruppo di Anonymous ha attaccato direttamente la polizia italiana: nelle ultime ore gli hacktivisti hanno pubblicato online dati e altre informazioni personali relative a migliaia di poliziotti.

L’annuncio della diffusione online di tali documenti è stato dato attraverso un post pubblicato poco fa su una pagina Facebook direttamente collegata ad Anonymous Italia (Operation Payback ITA).

All’interno di tale messaggio è stato fornito anche un link dal quale poter effettuare il download dei file rubati alla Polizia.

Questo il testo del post in questione:

Come da promesso , dovevate aspettarci di nuovo! Any problem, Officer ?

Per quanto riguarda il contenuto dei file “rubati” alla Polizia, si tratterebbe di una particolare lista contenente oltre 6mila “voci” con nomecognomemail e IP di persone appartenenti alla Polizia di Stato.

Ma come mai Anonymous ha fatto questo nuovo attacco?

Le ragioni di quest’ultimo attacco da parte di Anonymous sono sicuramente legate alla recente operazione della polizia italiana, che qualche giorno fa ha arrestato alcuni vertici del gruppo di Anonymous Italia.

LEGGI ANCHE:

Ma gli hacktivisti non si fermeranno qua a quanto pare, infatti hanno già preannunciato ulteriori “aggiornamenti” sulla vicenda.

Nelle prossime ore potrebbero quindi emergere ulteriori dettagli, possibili sviluppi, oppure nuovi attacchi da parte di Anonymous.

Se interessati, questa è la pagina Facebook Operation Payback ITA

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!