Anche Anonymous è molto attiva in Italia e dopo aver sferrato l’attacco al sito dell’Expo ecco che anche nel nostro paese la giustizia ha fatto il suo corso e durante un blitz di qualche giorno fa, sono stati arrestati due hacker del gruppo nel Nord Italia.

I due arrestati sono tra i fautori dell’attacco avvenuto circa 3 settimane fa. Uno di questi su Twitter era noto come Otherwise e si occupava di coordinare gli attacchi alla Polizia di Stato, Regione Piemonte e anche al sito della biglietteria dell’Expo. I due sono stati traditi dalla connessione Wi-Fi utilizzata una sola volta senza proteggersi a dovere e dunque la polizia ha colto sul fatto l’hacktivista e subito arrestato.

L’operazione denominata Unmask incominciata già da diversi mesi si è conclusa un paio di giorni fa con l’azione congiunta su più città di Torino, Sondrio, Livorno e Pisa che ha portato oltre all’arresto di 2 hacker ed alla denuncia di un’altra persona per associazione a delinquere finalizzata al danneggiamento di sistemi informatici e di altre due persone per favoreggiamento.

Al momento sono ancora in corso perquisizioni con Anonymous Italia che è molto forte nel nostro paese e molti altri potrebbero essere arrestati nei prossimi giorni proprio aspettando un altro passo falso come un suo collega che si è tradito per un banale errore di ingenuità.