Notti in banco? Colpa degli ebook, capaci di alterare il sonno. Colpa degli ebook se si dorme poco: ecco come sono capaci di alterare il sonno

Notti-in-bianco-e-sonno-in-pericolo-la-colpa-sarebbe-di-qualcosa-di-inatteso-gli-ebook

Utilizzate il tablet a letto? Attenti alla salute! 

A quanto pare, infatti, utilizzare il tablet a letto può influenzare gravemente la qualità del sonno e la salute. La colpa, come è facile immaginare, è della retroilluminazione degli schermi, che va in conflitto con il nostro orologio interno portando a ripercussioni anche gravi. Vediamo i dettagli.

Ormai, grazie alla diffusione di tablet ed ebook reader con display retroilluminati, milioni di utenti hanno abbandonato i classici libri e prima di dormire leggono solo ebook e libri virtuali sui propri dispositivi hi-tech. Indubbiamente gli ebook reader e i tablet hanno tanti vantaggi rispetto alla classica carta, ma tutta questa innovazione non fa assolutamente bene alla nostra salute. 

Leggere ebook su tablet ed ebook reader con display retroilluminati prima di dormire, infatti, vi farà dormire molto male e, a lungo andare, questa brutta abitudine avrà pesanti ripercussioni negative anche sul vostro corpo. 

Questi sono i risultati di uno studio appena concluso che ha inizialmente coinvolto 1,508 adulti americani. Come anticipato, le conclusioni dello studio sono davvero sbalorditive: il 90% delle persone utilizza un apparecchio elettronico prima di andare a dormire. Ma questo non è il dato che fa paura.

I ricercatori hanno infatti analizzato il sonno di dodici pazienti in un periodo di due settimane: ogni volontario ha letto un libro prima di addormentarsi ad un orario prestabilito, cinque giorni su tablet e altri cinque su carta. Nel periodo di utilizzo dei tablet, i pazienti si addormentavano 10 minuti dopo rispetto a quando venivano utilizzati i libri cartacei e ottenevano 10 minuti in meno di sonno REM. C’è dunque una precisa e specifica correlazione tra aumento della frequenza dei libri letti su ebook ed aumento dei disturbi del sonno.

L’effetto più pronunciato è ovviamente attribuito solo ai tablet e ai lettori di ebook retroilluminati. “La luce emessa da alcuni e-reader deriva dalla retroilluminazione che viene indirizzata direttamente negli occhi del lettore” ha spiegato Charles Czeisler, autrice della ricerca “Mentre nei libri normali e negli ebook non retroilluminati per lo più si tratta di luce riflessa dalla superficie delle pagine”.

In sostanza, prima di dormire non c’è nessun problema nell’usare un ebook reader, l’importante è che questo non sia retroilluminato. Il tablet (o lo smartphone), invece, non andrebbe mai usato, soprattutto con tutte le luci della stanza spente.

Gli studiosi avvertono che le conseguenze di uno scarso riposo possono essere gravi e portare a problemi come obesità, diabete e cancro. In particolare, il disturbo del sonno associato all’utilizzo di gadget elettronici è dovuto al tipo di luce emessa dagli schermi: l’esposizione alla luce artificiale disturba il nostro orologio interno e la lunghezza d’onda dei LED è particolarmente pericolosa.

L’unico modo per leggere la sera senza pericoli è quello di tornare alla cara e vecchia carta.

Sono certo che per Natale molti di voi abbiano ricevuto un tablet o un ebook reader con schermo retroilluminato: se volete un consiglio, non usatelo prima di dormire, o comunque usatelo con la luce della stanza accesa, per limitare i danni. Se da una parte questa tecnologia risulta particolarmente comoda per leggere prima di dormire, dall’altra causa danni importanti al nostro organismo, danni che non vanno assolutamente sottovalutati!

Gli ebook hanno portato molte cose positive: hanno avvicinato alla lettura gente che si era allontanata per avvicinarsi alla tecnologia, hanno rivoluzionato il modo di leggere, di fatto permettono di avere un’intera biblioteca sul palmo di una mano. Ma hanno anche un lato negativo, che non è trascurabile: tolgono il sonno. 

Ebook uguale poco sonno? L’equazione purtroppo sembrerebbe confermata, quindi state molto attenti! E ovviamente il discorso si può estendere anche a tablet, smartphone e PC fissi o portatili. Prima di dormire, lasciate stare la tecnologia e riposatevi o fate altro a letto 🙂

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!