Bip Mobile non è morta e chiede ad AGCOM la riattivazione delle linee

Bip Mobile non è morta, anche ai più scettici che pensavano ad una morte già annunciata ecco che si sbagliava e sembrerebbe che la società sta cercando in tutti i modi di tornare operativo a breve.

Ecco che Bip Mobile ha richiesto ad AGCOM, che solo ieri ha aumentato il limite di portabilità giornaliere da 500 a 15 mila, la riattivazione di almeno le chiamate in entrata. Questo per consentirgli di ottenere ancora qualche introito che potrebbe alleggerire un po’ la sua posizione debitoria.

Inoltre, riattivando le chiamate in entrata, gli attuali clienti Bip Mobile, in attesa di portabilità, potrebbero quanto meno tornare, anche se solo parzialmente, a riutilizzare la propria utenza telefonica.

Se anche AGCOM dovessere dare il benestare ci sarebbe ancora il noto Telogic da sciogliere per riavere le linee completamente attive. Innanzitutto dovranno dare qualche garanzie economiche, con almeno cifre vicino al milione di euro al mese. Una situazione delicata che AGCOM proverà a sbrogliare nelle prossime ore o nei prossimi giorni.

Intanto, nei social network aumentano le testimonianze dei clienti Bip Mobile che annunciano finalmente di essere riusciti a portare a termine positivamente la portabilità.

Peccato perchè io in primis avevo usufruito di qualche offerte Bip Mobile restando soddisfatto ma la polita aggressiva di Wind e Vodafone su tutte mi hanno permesso di avere le stesse tariffe di Bip ma con operatori di calibro maggiore e quindi a settembre ho abbandonato Bip senza sapere che era quasi sull’orlo del fallimento.