Chiusi oltre 50 siti di Edicola online pirata

Oggi la Guardia di Finanza ha chiuso oltre 50 siti web che permettevano di leggere i giornali online gratis nelle loro edizioni integrali di tutte le maggiori testate giornalistiche Italiane ed Internazionali. Il Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria ha ordinato il sequestro di oltre 50 siti che contenevano interi cataloghi online con tutti i giornali nazionali ed esteri in formato digitale, ovviamente tutto gratis.

Tra i giornali colpiti c’erano tutte le maggiori testate tra cui:

  • Il Corriere della Sera
  • La Repubblica
  • Il Fatto Quotidiano
  • la Stampa
  • Il Giornale
  • Italia Oggi
  • Libero
  • Il Messaggero
  • La Gazzetta dello Sport
  • Il Corriere dello Sport
  • Tuttosport
  • Panorama
  • Chi
  • Tv Sorrisi e Canzoni
  • Focus
  • Cosmopolitan
  • Fashion Magazine
  • Vanity Fair
  • Auto Sprint
  • Elle
  • Gente

L’operazione è stata possibile tramite una nuova tecnica denominata FolloW the Host che permette di cercare il provider in base all’hosting usato per salvare i file che integrava anche un sistema di registrazione al sito web stesso per poter guadagnare anche sulla registrazione al sito di hosting.

La Gdf ha rilevato che negli ultimi cinque anni i principali gruppi editoriali nazionali hanno accumulato perdite per 2 miliardi di euro, ridotto il fatturato del 32% ed una riduzione della forza lavoro di oltre 4.500 unità. Dati che si evincono dal report pubblicato dall’ufficio studi di Mediobanca  che denuncia la flessione del giro d’affari del settore editoriale dai 5,7 miliardi del 2011 ai 3,9 miliardi del 2015.

Insomma un altro duro colpo per chi cerca giornali online ma siamo sicuri che se oltre 50 siti sono stati chiusi, già domani mattina altri 100 sono pronti a rinascere.