Il phishing è una pratica sempre più diffusa che permette di sottrarre informazioni per l’accesso ai siti web della banca sfruttando la falla impossibile da chiudere, la stupidità  o la disattenzione umana.

Infatti semplicemente inviando una mail creata ad hoc e clonando un sito web della banca a regola d’arte potremo entrare nella trappola di male intenzionati sottraendo informazioni utili per usare il nostro conto e le nostre carte senza autorizzazione.

Cosa sono le frodi informatiche?

Tutte le banche utilizzano tutte le misure necessarie per tutelare la sicurezza dei tuoi dati e delle tue transazioni. Tuttavia è importante saper riconoscere il phishing per non rischiare di essere frodato.

Il phishing e’ una tecnica di frode informatica mirata a sottrarre i dati degli utenti, attraverso e-mail che imitano le comunicazioni ufficiali della banca e che conducono in realta’ a siti contraffatti.

Ricorda che le e-mail di phishing

Contengono un messaggio generico di richiesta di informazioni personali (credenziali, carta di credito, etc.)
Spesso hanno errori di ortografia e di solito sono scritte in una forma poco corretta

Non inserire i tuoi dati, le tue credenziali di accesso all’Area Clienti o i numeri / codici delle tue Carte se e’ presente un link che riporta ad una pagina esterna.

Ecco un’email di esempio di Phishing con una clonazione molto ben fatta del sito web originale della banca che solo un occhio attento può riconoscere.

Come difendersi dal phising?

Usate il buonsenso perchè nessuna banca vi chiede le credenziali via mail e dunque diffidate dall’inserimento tramite semplici mail farlocche.

Controllate il mittente che in molti casi non è lo stesso della vostra banca ma con un nome molto strano.

Controllate bene le parole ed il senso delle frasi perchè spesso ci sono errori di scrittura ed un Italiano sgrammaticato.

Chiamate prima la vostra banca per vedere se vi hanno contattato loro.