Samsung Pay: l’arma segreta di Galaxy S6. Cosa è Samsung Pay? Samsung Pay: alternativa di Samsung che fa concorrenza ad Apple Pay

Samsung-Galaxy-S6-Edge-1280x853

Samsung annuncia ufficialmente Samsung Pay, sistema di pagamenti mobile diretto concorrente di Apple Pay

Insieme ai nuovi smartphone Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, Samsung ha presentato poche ore fa il suo nuovo sistema Samsung Pay, diretto concorrente di Apple Pay.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S6 ed S6 Edge Ufficiali: Scheda Tecnica, Immagini, Video, Prezzo e data di uscita in Italia

Ma cosa è Samsung Pay? A cosa serve Samsung Pay? Come funziona Samsung Pay? 

Cerchiamo insieme di capire esattamente cosa sia e come funzioni Samsung Pay, il nuovo e interessante sistema di pagamenti mobile di Samsung.

La notizia del possibile arrivo di Samsung Pay era nell’aria da tempo, ma poche ore fa tutto è stato confermato direttamente da Samsung al MWC 2015.

Samsung Pay è il nuovo sistema di pagamento da smartphone nato dall’acquisizione di LoopPay, che consente di pagare sia tramite NFC che via MST (Magnetic Secure Transmission). In pratica, proprio come con Apple Pay, potremo usare i nostri smartphone Android per fare pagamenti in mobilità e potremo quasi girare senza portafogli.

Il funzionamento del servizio sarà molto semplice: basterà effettuare uno swipe dalla cornice per lanciare l’app, scegliere tra le carte di credito associate al conto quale si desidera usare, e autenticarsi attraverso lo scanner di impronte digitali. A quel punto basterà avvicinare il device al POS e, tramite la combinazione delle tecnologie NFC e MST, il pagamento verrà effettuato.

Ovviamente Samsung Pay è compatibile con gli attuali lettori di carte di credito presenti nella maggior parte dei negozi anche in Italia e quindi potremo usare Samsung Pay liberamente in tutti i negozi per i nostri acquisti: ci basterà avvicinare lo smartphone al lettore per poter eseguire il pagamento in modo estremamente facile e immediato.

Per aumentare la sicurezza di questo sistema di pagamento, ovviamente Samsung Pay sarà integrato con il lettore di impronte digitali presente sul Galaxy S6: prima di poter pagare, infatti, dovremo autenticarci con la nostra impronta digitale, per evitare che estranei, ladri e terze persone facciano acquisti sfruttando il nostro smartphone e i nostri soldi senza consenso.

Oltre a questo, comunque, il servizio promette di essere anche molto sicuro: invece dei numeri di carta di credito, il sistema si avvarrà di un numero univoco randomizzato attraverso un algoritmo apposito. Inoltre, il numero del proprio conto non sarà immagazzinato localmente. Una delocalizzazione dei dati terrà le nostre finanze al sicuro anche in caso di perdita dello smartphone.

Il produttore sudcoreano ha annunciato i primi partner della nuova avventura: nomi grossi, del calibro di MasterCard, Visa, American Express, Bank Of America, Citi, JP Morgan Chase e U.S. Bank.

Samsung Pay sarà disponibile in Corea e negli Stati Uniti a partire da quest’estate, mentre si espanderà in Europa e in Cina prossimamente, ma non sappiamo precisamente quando potremo sfruttare al 100% Samsung Pay in Italia. Vi aggiorneremo non appena sarà disponibile anche da noi, ma nel frattempo Apple mette le mani avanti e continua a fare avanzare in modo arrogante il suo Apple Pay.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!