Cosa sono Uber e Lyft? Ecco i trasporti del futuro economici e di lusso

https://i1.wp.com/www.palermomania.it/public/news/image/images/uber_tariffa.jpg?resize=640%2C384

La sfida dei trasporti del futuro si gioca tutto sulla vecchia forma dei Taxi che vengono rivisti in forma moderna ed ottimizzate utilizzando le nuove tecnologie. Uber e Lyft sono i due sistemi di trasporto che stanno spopolando in tutto il mondo. Se Uber è presente nel nostro paese, soprattutto nelle grosse città, Lyft arriverà a breve e permetterà di risparmiare tempo e denaro per i nostri movimenti.

La nuova battaglia vede contrapposti proprio questi due nuovi sistemi di trasporto, Uber e Lyft, e le nuove frontiere dei taxi si scontrano a suon di prezzi al ribasso e innovazioni per conquistare il futuro del trasporto urbano.

Cosa sono Uber e Lyft?

Uber e Lyft sono due sistemi simili che permettono di chiamare il taxi utilizzando il nostro smartphone semplicemente scaricando l’applicazione dedicata e “chiamando” la proprio auto. I vantaggi sono tanti rispetto ai normali taxi. Velocità, il taxi vi raggiungerà in pochi minuti dalla vostra chiamata, costi, prezzi notevolmente più bassi rispetto ai normali taxi, lusso, poichè queste due aziende utilizzano principalmente auto belle e costose tenute in modo impeccabile e con autisti vestiti in modo elegante.

Insomma tutto sarebbe perfetto se non ci fossero problemi con i normali taxi che si ribellano a questo sistema e anche alcune regolamenti “nostrani” che impediscono ad Uber e Lyft di essere utilizzati liberamente perchè per offrire un sistema di trasporto come i taxi bisogna che la macchina parta da uno stallo predefinito e non che sia sempre in giro per la città.

Uber è presente in più mercati di Lyft, secondo gli investitori vale 18,2 miliardi di dollari e ha grandi potenzialità di crescita, che potrebbero farla divenire l’ossatura di una rete logistica per vari servizi, come FedEx, TNT ed altri per le città ed i trasporti di persone.

Se Uber si è già affermata anche in Italia, Lyft sbarcherà nel nostro paese a breve e proprio tra queste due aziende è scoppiata la battaglia a suon di ribassi e prezzi concorrenziali e visto che i trasporti del futuro si giocano su questi due servizi la battaglia si è fatta serrata e Lyft attacca Uber, che avrebbe abusato sul servizio con passeggeri che chiedevano auto Lyft solo per pochi blocchi, e ripetendo l’operazione decine di volte al giorno, così da tenere occupati gli autisti Lyft facendo perdere corse.

Infine secondo fonti ben informate Uber avrebbe inviato un’eMail ai suoi autisti offrendo un bonus di 250 dollari a chi presentava un nuovo autista, 500 dollari se l’autista presentato era di Lyft e 1.000 dollari se a essere presentato è un insegnante di Lyft. Insomma che la guerra abbia inizio.