Da domani Internet non è più in mano agli Stati Uniti

Dall’1 Ottobre 2016 non saranno più solamente gli Stati Uniti a gestire Internet.

Dal primo ottobre la supervisione tecnica di Internet non sarà più esclusiva degli Stati Uniti ma passerà il controllo dei DNS, Domain Name System, dalla National Telecommunications and Information Administration (NTIA) alla rete all’ICANN che si occupa di gestire la rete internet come ente non-profit a livello mondiale.

http://media.gettyimages.com/videos/world-map-with-connections-and-cities-loop-able-blue-video-id484608018?s=640x640

Se a livello pratico non cambierà assolutamente nulla perchè per gli utenti non si accorgeranno della modifica, ma l’unità amministrativa passerà dalla Internet Assigned Numbers Authority (IANA), amministrata proprio dall’ICANN e che dunque porrà fine al dominio degli Stati Uniti in fatto di siti web ed internet e che dunque passerà ad una governance a livello globale.

Al momento cambierà solo la distribuzione della numerazione dei nodi di internet, i DNS, la definizione dei nomi di dominio dai geografici come il .IT o quelli generici come .COM o .NET ma anche la gestione dei protocolli internet che permette la comunicazione tra i vari computer connessi ad internet.

E’ solo il primo passo, voluto fortemente da Russia e Cina, che porterà ad una gestione globale di internet, delle sue reti, domini, siti internet, DNS ed altro in modo che la gestione diventi uniforme in tutto il mondo.