Anche Ddlstorage finisce la sua avventura nella pirateria.

Ddlstorage.com, noto sito in cui era possibile trovare tantissimo materiale coperto da copyright è stato oscurato, almeno in Italia.

La pirateria in Italia subisce quindi una pesante battuta d’arresto grazie al lavoro della Guardia di Finanza di Cagliari, che ha oscurato il sito www.ddlstorage.com, d’ora in poi non più accessibile. Ddlstorage aveva qualcosa come 120 server diversi su cui si poggiava e consentiva l’accesso ed il download di milioni di opere di ogni tipo protette da copyright.

In poco più di un anno di attività, il famoso sito di hosting ha permesso il download di ben 460 milioni di file di tutti i tipi, tra cui musica, film, serie tv, giochi e software, tutto in maniera gratuita per chi utilizzava il servizio, che ha però fruttato ai gestori illecitamente 1,3 milioni di euro attraverso la sottoscrizione di abbonamenti.

L’operazione, denominata “Italian Black Out” è una delle prime di questo genere portate avanti nel nostro paese che, aggiungo, è uno dei pochi in cui le cose importanti vengono messe in secondo piano rispetto a questi avvenimenti. Operazione condotta dal Nucleo di Polizia tributaria della GdF in collaborazione con il Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche. La procura di Cagliari, per nome di Giangiacomo Pilia, ha firmato quindi l’atto che decreta l’oscuramento in Italia del noto portale.

Sono 20 in tutto le persone indagate e presumibilmente coinvolte nell’operazione. I server su cui si poggiava Ddlstorage eran0 stati trovati inizialmente su ISP francesi, per poi spostarsi in spazi olandesi gestiti comunque da fornitori importanti della rete. Questo passaggio c’è stato quando il servizio Ddlstorage è stato ceduto ad una società lussemburghese anche se i gestori continuavano ad essere italiani. Italian Black Out è stata la prima operazione che ha permesso di trovare il cyberlocker di riferimento legato al servizio oggetto di indagine.

Il sito, per ora, potrebbe essere raggiungibile cambiando i DNS, anche se personalmente provando ora con i DNS di Google non ho accesso al portale, cosa che invece avviene utilizzando gli Open DNS.

Ddlstorage era uno dei portali più frequentati ed utilizzati ma, da oggi in poi, bisognerà trovare alternative valide a questo servizio che, ricordiamo, è stato uno dei migliori fino a quando ha operato nel settore dell’hosting. Voi cosa ne pensate?

Via

  • lorismba

    io riesco ancora a collegarmi al sito senza nessun cambio di DNS come mai, se avevano oscurato l’ip non doveva essere completamente irraggiungibile??

    • gicco

      anch’io riesco ancora ad accedere senza cambio DNS.. come mai?

      • Darkleomax

        Probabilmente ancora non è oscurato del tutto, aspetteremo i prossimi giorni per vedere se cambia qualcosa 🙂

  • Max

    Fortunatamente riesco ancora anche io senza problemi…. speriamo continui…. ( DNS di google) 🙂