Digitel Italia lancia una SIM Wholesale in convergenza per Reseller, Operatori Locali, ISP e WISP

DigiTel Italia SpA – operatore di telefonia fissa, mobile e connettività internet attivo su tutto il territorio nazionale – lancia sul mercato la prima offerta mobile di convergenza totale con “Italia”.

Home Page - DigiTel Italia

Italia è una SIM – WHOLESALE che può essere rilasciata in modalità pre e post pagato e che permette, grazie al contributo vinto con il bando di gara della Regione Toscana – “Progetto realizzato con il determinante contributo regionale a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato dal FESR per l’obiettivo Competitività Regionale e Occupazione anni 2007-2013“ – la totale convergenza con tutti i servizi di rete fissa quali VOIP, ULL, Fibra, CPS e WLR.

Con l’inserimento dell’opzione ITALIA nella propria piattaforma Cloud-Base, i piccoli Operatori, Reseller, Isp-Wisp hanno la possibilità attivare direttamente servizi e profili MOBILI all’interno di un altro già esistente – ad esempio VoIP o ULL – permettendone di default la completa integrazione con il precedente servizio offerto.

 “Siamo l’unica realtà attualmente sul mercato che, in qualità di MVNO, ha ingegnerizzato un servizio in convergenza totale per Reseller, Operatori locali, ISP e WISP. Grazie al team di sviluppo nelle mani di Matteo Morelli – già Presidente Digitel Italia – e ai contributi del bando POR Creo, abbiamo realizzato un servizio rivoluzionario di cui andiamo molto fieri – commenta Alberto degli Alessandri, Amministratore Delegato di DigiTel Italia”.

A differenza di molti nuovi operatori che si avvalgono di licenze ATR (Air Time Reseller) che non consentono di rivendere traffico nè di gestire o far transitare il traffico dalle loro reti, Digitel ha puntato su un servizio radicalmente diverso posizionandosi di fatto con un’autorizzazione ESP Enanced Service Provider. In qualità di ESP, DigiTel può rivendere traffico nonché di tutti servizi sviluppati e parallelamente avere il controllo e la gestione del traffico e dei processi (es. portabilità) in totale autonomia economica e gestionale.

“La scelta di offrire un servizio come operatore mobile virtuale non deve esser fatta sulla base di un’opportunità generica – prosegue degli Alessandri – ma deve piuttosto essere frutto di un analisi estremamente precisa e consapevole. Essere un MVNO vuol dire sposare il proprio operatore di rete e saper ingegnerizzare o individuare delle strategie che permettano una penetrazione in quelle nicchie di mercato locali difficilmente presidiabili dagli operatori primari che – per natura dimensionale – non sono legati al territorio e alle potenzialità di sviluppo-innovazione che in esso risiedono.

La piattaforma messa a disposizione dei Reseller parte da un costo di 5c/minuto per tutti i tipi di chiamate.

Il Reseller o distributore ha a disposizione un software, rigorosamente on the cloud, che permette per ogni singolo cliente di gestire e controllare in tempo reale ogni aspetto del singolo servizio offerto: dal passo di tariffazione al controllo delle ricariche al traffico in tempo reale su base servizio: DATI, SMS, VOCE, MMS.

Un ottimo progetto e soprattutto Italiano che ho voluto esporre a tutti in modo da far conoscere non solo realtà estere ma anche progetti Italiani al 100 %.