E-Ink, l’inchiostro elettronico potrebbe arrivare negli smartphone

All’IFA 2012 sono stati presentati tantissimi smartphone e tablet nuovi, che arriveranno sul mercato nei prossimi mesi o addirittura già dal mese di Settembre.

Oltre a questi device, però, erano presenti anche tanti prodotti in versione prototipale, come i primi smartphone dotati di display a inchiostro elettronico, come quello montato sui Kindle o sugli ebook reader in generale.

E Ink smartphone

Fino ad oggi i display con inchiostro elettronico sono stati confinati al settore degli ebook, per i quali risultano un ottimo strumento di lettura: consumano poca batteria, si leggono perfettamente al sole e riproducono alla perfezione le pagine del libro che vogliamo leggere.

Ma cosa potrebbe succedere se questi display a inchiostro elettronico diventassero touch e fossero montati sugli smartphone di nuova generazione?

La tecnologia touch per i display a inchiostro elettronico esiste già, tanto che Amazon la utilizza, come altre aziende, sui suoi ebook reader. Per il momento, però, nessuno smartphone è stato commercializzato con un display di questo tipo, ma non è da escludere che un dispositivo di questo tipo possa arrivare sul mercato in futuro. 

All’IFA di Berlino, infatti, sono stati presentati alcuni smartphone con display a inchiostro elettronico. Sono prototipi, è vero, ma funzionano molto bene. E, soprattutto, garantiscono un’autonomia mai vista su un telefono cellulare. Anzichè caricarli ogni giorno, potremmo caricare questi dispositivi una volta ogni due settimane, o anche meno. Non male come risparmio energetico, vero?

Purtroppo, però, in questo modo perderemmo tutti i vantaggi offerti da un display a colori, magari AMOLED o SuperAMOLED, che fino ad oggi ci ha consentito di scattare fotografie di alta qualità e di rivederle subito, oppure di guardare film e serie tv direttamente sull’ampio schermo del nostro smartphone.

Insomma, la tecnologia a inchiostro elettronico è già pronta anche per gli smartphone. Purtroppo, però, per avere una maggiore autonomia e minori consumi, dovremmo scendere a grandi compromessi, rinunciando al display a colori e a tutti i vantaggi legati ad esso.

Vedremo come evolverà in futuro questa interessante tecnologia, che ha già ampiamente spopolato sui tablet e sugli ebook reader.

Voi cosa preferite? Uno smartphone con un’autonomia di un mese o un display AMOLED da 5 pollici? Penso di conoscere già la vostra risposta 😉

Ecco un video che mostra un primo prototipo di smartphone con display a inchiostro elettronico, ripreso proprio all’IFA 2012 di Berlino. 

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here