E se OnePlus fosse proprietà di Oppo? Ecco tutti i retroscena

Tutti voi avranno sentito parlare del nuovissimo smartphone One che sarebbe prodotto dalla neonata azienda OnePlus in cui sarebbe a stretto contatto con il team CyanogenMod.

Oggi però siamo venuti a conoscenza di un particolare molto interessante che riguarderebbe proprio la proprietà che ci sarebbe dietro a OnePlus. Proprio per il clamore scaturito dalla presentazione di One dal prezzo molto interessante e dall’hardware eccellente intorno all’azienda è scoppiato un caso ed è cacciata la corsa allo scoop.

Secondo un documento trapelato dagli uffici di vigilanza sui mercati del comune di Shenzhen, OnePlus sarebbe un marchio secondario di Oppo Electronics ed è un produttore di smartphone Cinese.

OnePlus sarebbe stata fondata il 17 dicembre 2013 con sede ad Hong Kong e Shenzen, da Pete Lau, già Vice Presidente di OPPO e ieri, 26 aprile 2014, è stato rivelata dall’autorità di vigilanza sui mercati (SIPO) del Comune di Shenzhen, che OnePlus è un’azienda interamente controllata di Oppo Electronics.

Quindi OnePlus non sarebbe proprio l’azienda giovane ed inesperta che voleva farci credere ma sarebbe interamente controllata da Oppo il che smonta uno dei punti a favore su cui OnePlus ha basato tutta la sua campagna mediatica dove sventolava ai quattro venti di essere un’azienda nuova e questo conferma anche la netta somiglianza che ha il nuovo OnePlus One con gli ultimi smartphone Oppo Find 5 e Find 7.