Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 1913 accadde…Henry Ford introduce la catena di montaggio

Una catena di montaggio è un processo di assemblaggio utilizzato nelle moderne industrie e introdotto da Henry Ford nei primi anni del ‘900, teso ad ottimizzare il lavoro degli operai e a ridurre i tempi necessari per il montaggio di un manufatto complesso.

Una catena di montaggio è generalmente costituita da un nastro, definito nastro trasportatore, che scorre portando con sé i diversi oggetti da assemblare per ottenere il prodotto finito; ogni operaio può così assemblare un unico pezzo, tramite movimenti ripetitivi e meccanici, permettendo un notevole risparmio dei tempi di produzione: da quando questo metodo entrò in funzione, negli stabilimenti della Ford, i tempi necessari a produrre una singola autovettura si ridussero da 12 ore ad un’ora sola [questa affermazione è sbagliata: il tempo totale non passò a 1 ora. Se ci sono 12 postazioni da 1 ora di montaggio, il tempo necessario alla produzione sarà sempre 12 ore. Usciranno dalla linea un numero maggiore di auto, pari a 1 per ora. La cadenza aumenta. Con l’ottimizzazione del processo, poi, si può passare da 12 a 10 ore ad esempio, ottimizzando le postazioni e riducendo il loro tempo a 50 minuti]

Negli impianti moderni, l’apporto umano è comunque limitato: la maggior parte delle catene di montaggio sono automatizzate ed i lavori maggiormente ripetitivi sono svolti da robot industriali.