Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 1969 accadde…Il medico Denton Cooley impianta il primo cuore artificiale temporaneo.

Il cuore artificiale è un componente meccanico impiantato nel torace per rimpiazzare il cuore biologico.

Il termine “cuore artificiale” è spesso utilizzato impropriamente per descrivere un’assistente meccanico cardiaco o (VAD), il quale è solo una pompa che aiuta il cuore ma non lo sostituisce.

Il cuore artificiale deve essere distinto dal bypass cardiopolmonare assistito (CPB), il quale è una macchina per sostituire sia il cuore che i polmoni. I CPB sono utilizzati solo per poche ore, solitamente durante la chirurgia cardiaca.

Il beneficio del cuore artificiale è sicuramente quello di diminuire i trapianti di cuore, poiché il numero di organi disponibili è di gran lunga inferiore al numero dei pazienti in lista d’attesa.

Anche se concettualmente il cuore artificiale è semplice (un muscolo che funge da pompa), sono coinvolti una serie di sottigliezze che fanno deficitare i materiali cardiaci sintetici e gli strumenti utilizzati. Le conseguenze di questi problemi si riflettono in frequenti rigetti e batterie esterne necessarie al cuore che limitano la mobilità del paziente. Queste complicazioni fanno sì che i riceventi di questi cuori artificiali abbiano un’autonomia di qualche ora o qualche giorno.