Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 1996 accadde…Tupac Shakur viene ucciso in una sparatoria

Tupac Amaru Shakur, nato Lesane Parish Crooks e conosciuto anche come Tupac Shakur, Tupac, 2Pac, Pac, MC New York, The Don Killuminati e Makaveli (New York, 16 giugno 1971 – Las Vegas, 13 settembre 1996), è stato un rapper, attivista e attore statunitense. Artista di grande successo, è considerato il “Dio” della musica rap, nonostante la breve carriera musicale e la scomparsa a soli venticinque anni avvenuta nel settembre 1996 a Las Vegas, quando venne colpito da cinque proiettili sparati da un’auto in corsa. La sua scomparsa sarebbe stata seguita da un’altrettanto misteriosa morte: quella di Notorious B.I.G. Queste due scomparse hanno segnato un profondo lutto nella storia del rap.

Tupac ha pubblicato un totale di 24 album, di cui dodici in studio, due dischi dal vivo e dieci raccolte (tutte postume). Molti suoi brani erano incentrati sulla vita difficile nel ghetto, sul razzismo e l’emarginazione sociale, sull’abuso di potere da parte delle forze dell’ordine, sulla corruzione delle istituzioni e anche sugli scontri con altri rapper (in riferimento soprattutto alla celebre faida hip hop tra East Coast e West Coast), sull’alcolismo, sulla droga, sulla prostituzione e sulla violenza tra le gang di strada. Ha venduto più di 75 milioni di album in tutto il mondo, risultando uno dei più influenti rapper di ogni tempo. Il suo atteggiamento, sia fuori che dentro la musica, le sue idee e l’impegno che metteva in ogni cosa, hanno fatto sì che Tupac fosse uno dei più grandi punti di riferimento per la Black America, e il suo successo deriva dai suoi testi, definiti da molti amanti del genere vere e proprie poesie, i beat sempre incalzanti e grintosi, ma soprattutto da quella voglia di cambiamento in una società che sopprimeva le richieste dei più poveri e per tutte le persone che cercano di sfondare nel mondo dell’hip hop.