Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 2000 accadde…Viene pubblicata la versione 1.0.0 del software R

È un software libero in quanto viene distribuito con la licenza GNU GPL, ed è disponibile per diversi sistemi operativi (ad esempio Unix, GNU/Linux, Mac OS X, Microsoft Windows). Il suo linguaggio orientato agli oggetti deriva direttamente dal pacchetto distribuito con una licenza non open source e sviluppato da John Chambers e altri presso i Bell Laboratories.

Dalla metà del 1997 si è aggiunto ai due sviluppatori iniziali un gruppo di programmatori (tra cui John Chambers) con diritti di scrittura sul progetto.

Ad ottobre 2014 il TIOBE Programming Community Index posiziona R al 15-esimo posto. La sua popolarità è dovuta anche all’ampia disponibilità di moduli distribuiti con la licenza GPL e organizzati in un apposito sito chiamato “CRAN” (= “Comprehensive R Archive Network”), in analogia a CTAN e CPAN.

Tramite questi moduli è possibile estendere di molto le capacità del programma. Per dare un’idea si consideri che, oltre alle molte funzioni statistiche aggiuntive, esistono moduli che permettono la comunicazione con database (sia con driver specifici che tramite connessioni ODBC) o con sistemi GIS come ad esempio GRASS GIS.

Anche se il linguaggio è fornito con un’interfaccia a riga di comando, sono disponibili diverse interfacce grafiche che consentono di integrare R con diversi pacchetti tra cui Emacstramite Emacs-mode ESS (Emacs Speaks Statistics). Una rassegna delle GUI disponibili può essere trovata sul sito R GUI projects.

Nell’ambito del progetto fin dal 2001 venne pubblicata R News, una rivista elettronica a cadenza irregolare (da due fino a 5 edizioni annue) riguardante l’utilizzo di moduli o l’applicazione di R per alcuni problemi di statistica applicata. Da maggio 2009 R News è stata sostituita dal più ampio The R Journal.