Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 2005 accadde…Attentato terroristico a Sharm El Sheikh. Muoiono 63 persone

Gli attentati del 23 luglio 2005 a Sharm el-Sheikh furono una serie di attacchi terroristici suicidi avvenuti presso la città turistica di Sharm el-Sheikh, localizzata nell’estremità meridionale della penisola del Sinai, in Egitto.

Il più sanguinoso attacco prima di quello di Sharm fu il massacro di Luxor del 1997 in cui perirono 58 turisti stranieri e 4 egiziani. Nell’ottobre del 2004, l’attentato di Taba uccise 34 persone (tra cui due ragazze italiane) a Taba, sempre nel Sinai. Nell’aprile del 2005, Il Cairo fu colpita da ulteriori attacchi terroristici in cui vennero uccisi tre turisti stranieri.

A differenza degli attacchi dell’ottobre del 2004, questo attentato non appare indirizzato in maniera particolare verso Israele, per il quale comunque Sharm è una destinazione abbastanza frequente. Viene comunque riportato tra le vittime anche un arabo israeliano.

L’attacco ha avuto luogo durante la notte, in un orario in cui la maggior parte dei turisti è ancora nei locali, ristoranti o bar. La prima bomba è esplosa alle 01:15 ora locale (22:15 UTC) nel “Mercato Vecchio” di Sharm; poco dopo, un’altra esplosione ha colpito l’hotel Ghazala Gardens, un hotel 4 stelle nell’area di Naama Bay, un agglomerato di alberghi di fronte alla spiaggia a circa 6 km dal centro città. Le esplosioni sono state molto potenti e sono state avvertite anche a molti chilometri di distanza.

Dopo gli attentati, l’affluenza dei turisti italiani a Sharm el-Sheikh si è praticamente azzerata per più di due mesi. A meno di un anno di distanza, il 26 aprile 2006, un nuovo attacco terroristico nella vicina Dahabha causato la morte di 18 persone (6 turisti occidentali e 12 egiziani).