Nuovo appuntamento con l’evento del giorno per i lettori di YLU.

Ogni giorno un nuovo appuntamento con i nostri lettori. Si chiama Evento del giorno e servirà a ricordare qualcosa accaduto nel giorno in cui ci troviamo negli anni passati. Buona lettura 🙂

Evento del giorno: nel 2009 accadde…Esce il Nintendo DSi

Il Nintendo DSi è una console portatile a due schermi, prodotta e sviluppata da Nintendo. Presentata alla Nintendo Conference di Tokyo il 2 ottobre 2008, si tratta del secondo restyling del Nintendo DS. La console è stata rilasciata in Giappone il 1º novembre 2008, in Australia il 2 aprile 2009, in Europa il 3 aprile e in America il 5 aprile dello stesso anno. La produzione della console è stata interrotta per far posto al nuovo Nintendo 3DS, che è uscito in Europa il 25 marzo.

Il Nintendo DSi è il 12% più sottile del suo predecessore DS Lite, ed ha un peso leggermente minore. È dotato di un microfono migliore rispetto a quello dei precedenti modelli. Inoltre, la console sfrutta due fotocamere VGA da 0.3 megapixel, una interna e un’altra esterna, capaci di scattare foto a risoluzione 640×480 pixel. e ha il supporto per le Schede SD: quest’ultimo prende il posto del secondo slot presente nei modelli precedenti e necessario per utilizzare le cartucce del Game Boy Advance. Inoltre i nuovi software scaricabili per Nintendo DSi sono region locked ovvero non sarà possibile utilizzare videogiochi chiamati DSiWare realizzati per il mercato giapponese su console vendute in altri paesi e viceversa. I normali giochi venduti su supporto rigido saranno invece region free come quelli del modello precedente. Come il Wii, il Nintendo DSi ha delle applicazioni accessibili da un menù. Perfino il tasto power è stato spostato, ora è presente come i tasti start e select sotto la croce direzionale. Sia il touch screen che lo schermo superiore sono del 17% più grandi (da 3 a 3,25 pollici) del DS Lite e presentano una resa grafica migliore rispetto alle console precedenti. Tramite le applicazioni incluse nella console, è possibile scattare, ritoccare e gestire foto, nonché riprodurre file AAC e registrare suoni. Lo spazio per lo stilo è stato spostato più in basso per l’inserimento della scheda SD. È presente un filtro famiglia, come per il Wii: con l’impostazione del codice PIN è possibile limitare l’uso dei software ai propri bambini. Il touch screen necessita di meno calibrazioni. Inoltre il 20 marzo sono state rilasciate in Giappone nuove colorazioni di questa console: rosa, verde limone, rosso e blu metallico. La console presenta anche una maggiore velocità di calcolo con un processore a 133 MHz,il doppio rispetto a quello del Nintendo DS lite di 67 MHz. Presenta anche una RAM da 16 MB, quattro volte superiore a quella dei precedenti modelli con 4 MB. Presenta inoltre una memoria NAND Flash interna da 256 mb, superiore rispetto a quella dei precedenti modelli con 256kB. Il numero di serie è TWL-001.