Arriva l’ufficialità della fusione tra Fusione Wind – 3 Italia. La Fusione Wind – 3 Italia è stata approvata dalla Commissione Europea. Wind-3 Italia: la Ue approva la fusione

H3G_Wind_it

Non ci sono più problemi: la fusione Wind – 3 Italia è stata approvata dalla Commissione Europea. H3G e Wind si fonderanno, è arrivato l’OK europeo

Ecco tutti i dettagli sulla fusione Wind – 3 Italia

E’ arrivato, a un anno dalla presentazione del progetto, il via libera della Commissione europea alla fusione da 21 miliardi di euro tra Wind e 3 Italia.

Nasce così un’azienda con 31 milioni di utenti per la telefonia mobile e 2,8 milioni per quella fissa. In questo modo Wind potrà usare le reti 4G di H3G e quest’ultima le reti 2G di Wind e la sua infrastruttura per la telefonia fissa. L’unione effettiva è prevista per la fine dell’anno.

Aspettavamo da tempo questa notizia, ma finalmente è arrivato l’OK della Commissione Europea, che rappresentava l’ultimo possibile ostacolo. Da oggi, però, la fusione Wind – 3 Italia è ufficiale!

Dalla Ue un sì condizionato alle nozze Wind-3 Italia

Poche ore fa, infatti, la Commissione Europea ha dato l’ok finale annunciando tramite comunicato stampa l’avvenuta approvazione della proposta di joint venture tra Hutchison e VimpelCom. Questo significa che non ci sono più ostacoli e problemi per la fusione Wind – 3 Italia, annunciata da tempo e che ora può essere completata.

A confermare il tutto arrivano anche i comunicati sul sito Tre e sul sito Wind.

Nello stesso tempo, segnalo che l’accordo aprirà il mercato italiano al gruppo francese Iliad, operatore di Free, che di fatto diventerà un nuovo operatore telefonico nel nostro Paese.

L’approvazione della fusione, infatti, è subordinata alla cessione di attività in misura sufficiente a consentire l’ingresso sul mercato di un nuovo operatore, Free appunto, che lancerà offerte super convenienti (come ha già fatto in Francia) per acchiappare nuovi clienti.

Così Margrethe Vestager, Commissaria responsabile per la Concorrenza ha commentato il via libera condizionato dell’Ue all’integrazione nella telefonica in Italia tra Wind e 3 Italia:

«La decisione di oggi fa sì che in Italia il settore rimanga competitivo, in modo che i consumatori possano continuare a godere di servizi mobili innovativi a prezzi equi e su reti di qualità. Possiamo approvare l’ accordo perché Hutchison e VimpelCom hanno proposto misure correttive considerevoli, che consentono a un nuovo operatore di rete mobile, Iliad, di accedere al mercato italiano».

Inizialmente, l’aggregazione di Wind e 3 Italia consentirà di migliorare il mercato delle tlc, ma dopo due anni, quando probabilmente sarà operativa Iliad, la concorrenza si farà sentire, anche se, ha sottolineato un esperto di S&P Global Ratings, Iliad in Italia trova un mercato ben diverso da quello francese (dove è riuscita ad avere successo). Ad esempio l’Arpu medio (ricavo medio per utente) delle compagnie italiane si attesta attorno a 12 euro al mese, contro quello superiore a 30 euro al mese che caratterizzava la Francia nel 2012 prima che Iliad lanciò l’operatore Free.

Tanto per fare qualche esempio della sua offerta commerciale francese, Free Mobile offre per 15,99 € al mese infiniti minuti e messaggi in Francia e verso 100 paesi e 50 GB di traffico dati in 4G. Vedremo quale sarà la sua offerta per l’ingresso in Italia.

Staremo a vedere che novità ci saranno per gli utenti finali. Voi cosa vi aspettate? Tariffe migliori e più convenienti? Miglioramento della copertura telefonica?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!