Novità per Google AdSense: è stato rimosso il limite di 3 annunci per pagina. Cambiamenti e novità Google AdSense: si possono usare più di 3 annunci per pagina

interstitial-intrusivi

Google, AdSense e la pubblicità sul tuo sito: cosa è cambiato?

Google AdSense: rimosso il limite di 3 annunci per pagina

Grandi, grandissime novità per Google AdSense e per tutti gli imprenditori che guadagnano sul web tramite blog e siti internet.

A quanto pare, infatti, Google ha apportato un grosso cambiamento ai termini e alle condizioni di AdSense, il suo sistema di pubblicità che permette ai publisher di monetizzare i propri contenuti sul web.

Da qualche giorno, infatti, Google ha rimosso il limite dei 3 annunci AdSense per pagina web. Questo significa che, usando criterio e senza invadere le pagine di annunci pubblicitari, è ora possibile inserire più di 3 annunci AdSense per ogni singola pagina internet, in sostanza per guadagnare di più. Del resto, più pubblicità messa in modo studiato e senza infastidire gli utenti, permette di raccogliere più click e, di conseguenza, più soldi.

La cosa è stata confermata da un portavoce di Google a Marketing Land:

In una recente modifica, abbiamo tolto il limite del numero di annunci AdSense che possono apparire su una pagina e ora guardiamo invece all’equilibrio complessivo fra contenuti e banner sulla pagina.
Pensiamo che ciò riesca a tenere conto un po’ meglio di cose come l’infinite scrolling o i video in-stream.
Come sempre, incoraggiamo gli editori a focalizzarsi sulle richieste e l’esperienza d’uso dell’utente, che vuole più contenuti originali e meno pubblicità in pagina.

A conferma di questa modifica, segnalo che anche le vecchie “Norme per il posizionamento degli annunci” sulla Wayback Machine, nel punto in cui si parlava del limite di annunci per pagina, sono cambiate e sono state aggiornate (è stato rimosso il riferimento relativo al massimo di 3 annunci AdSense per pagina).

Dunque, in sostanza, ecco cosa cambia per quanto riguarda gli annunci AdSense su blog e siti internet con le recenti modifiche apportate da Google: mentre prima c’erano limiti molto chiari legati sia al numero che alla dimensione dei banner, ora Google chiede solo di bilanciare adeguatamente pubblicità e contenuti, per migliorare l’esperienza utente e massimizzare le entrate.

Il discorso è sempre lo stesso: evitate di inserire troppi banner nel vostro sito internet, altrimenti rischiate di essere penalizzati (a livello di sito internet e di pagina web singola), soprattutto se usate dei banner troppo intrusivi su mobile, che infastidicono l’utente e ne peggiorano l’esperienza sul vostro sito.

Tenete a mente, infatti, che, insieme alle novità per AdSense, Google ha annunciato una penalizzazione per i siti mobile con dentro banner popup/interstitial troppo fastidiosi. Ricordate che Google non accetta popup che coprono il contenuto principale, interstitial che l’utente è costretto a chiudere per accedere al contenuto principale o layout strapieni di banner.

In conclusione, è evidente che non dovete pensare alla quantità dei banner che mettete in pagina, ma dovete pensare ad inserirli armonicamente e correttamente all’interno di un contenuto di qualità.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!