Non potete andare a visitare The Floating Piers? Nessun problema, Google ve lo mostra in 3D grazie a Street View

The Floating Piers

The Floating Piers percorribile da oggi anche su Google Street View.

Inutile negarlo: l’opera The Floating Piers sul lago d’Iseo è una delle più chiacchierate del momento. Sarà possibile visitare questo bellissimo ponte galleggiante ancora per pochi giorni, quindi se volete attraversarlo e provare la fantastica sensazione di camminare sull’acqua dovete fare in fretta.

Grazie a Google, dunque, anche chi non ha modo di raggiungere il lago d’Iseo o non può permettersi di trascorrere ore di attesa può comunque percorrere l’opera di Christo su Street View.

E’ chiaro però che non tutti hanno la possibilità di andare a visitare l’opera The Floating Piers, soprattutto perchè, per accedervi, bisogna affrontare e sostenere lunghe code sotto al sole cocente. Una cosa non per tutti, insomma.

Proprio per mostrare l’opera The Floating Piers anche a chi non può o non vuole spostarsi fisicamente sul lago d’Iseo, Google ha deciso di intervenire con il suo servizio Street View, che permette a tutti gli interessati di vedere The Floating Piers direttamente da PC, smartphone e tablet grazie alle fotografie in 3D. Ok, non sarà come visitare fisicamente l’opera The Floating Piers, ma sempre meglio di niente, no?

In collaborazione con le province di Bergamo, Brescia e il comune di Sulzano, Google ha completato la mappatura dell’opera The Floating Piers dell’artista Christo attraverso l’uso di strumenti sofisticati come il Trekker, uno speciale zaino dotato di 15 fotocamere, e il Tripod, un treppiede dotato di fotocamera ad alta risoluzione.  Tutto questo rende possibile agli utenti di percorrere la passerella in modo virtuale tramite Street View di Maps. 

In pratica, grazie a questa idea innovativa di Google, tutto il mondo avrà libero accesso e potrà, seppur virtualmente, percorrere questa passerella anche dopo la chiusura che avverrà il 3 Luglio 2016. Vi basterà spostarvi all’interno dello spazio virtuale di Goole Street View per percorrere virtualmente l’opera The Floating Piers, senza code, senza caldo e in modo completamente gratuito.

Come anticipato, ovviamente non sarà come recarsi fisicamente a vedere The Floating Piers, ma almeno potrete capire come è la vista dal ponte galleggiante (io ci sono stato, vi assicuro che è davvero molto bella!). Un progetto curato dallo studio fotografico Piero Annoni, con un lavoro che ha richiesto tre giorni di riprese sul campo e oltre 20 ore per la post-produzione dei 600 scatti catturati. Il risultato è quello che trovate a fine articolo.

Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che l’opera The Floating Piers è costituita da una serie di passerelle larghe 16 metri e ancorate sulla sponda bresciana del lago, che consentono ai visitatori di camminare in mezzo all’acqua, a pochi centimetri di altezza, partendo dalla località di Sulzano per raggiungere le isole di Monte Isola e San Paolo. La struttura è costituita da oltre 220.000 cubi di polietilene e rivestita con 30.000 metri quadrati di tessuto giallo-arancione. La lunghezza complessiva raggiunge i 3 Km. Dopo le operazioni di smantellamento, tutto il materiale impiegato verrà riciclato.

Dopo questa breve presentazione, ecco a voi una finestra interattiva di Google Street View che vi permette di visitare l’opera stando comodamente seduti al vostro o coricati sul divano. Io l’ho visitato durante la settimana, verso sera: non c’era confusione, non ho fatto coda e mi è piaciuta davvero tanto.

Chi di voi ha già visitato The Floating Piers? Cosa ne pensate?

Non sarà come aver camminato di persona sull’installazione ma si tratta indubbiamente di un buon modo per “conservare” quest’opera temporanea.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!