Ancora una volte la rete svela tutti i suoi punti deboli ed ora a cadere sono i server di EA che ha visto bucare il servizio Origin con relativa pubblicazione di migliaia di account. Già diverse volte, i server che offrono i loro servizi al gioco online sono stati “bucati” come quelli Sony che sono stati hackerati più volte, ed oggi è il turno dei server EA che ospitano la nota piattaforma Origin per l’acquisto di giochi online e la possibilità di giocare via web.

Al momento le notizie sono poche e frammentarie ma sembrerebbe che di recente sul web siano comparsi, precisamente su Pastebin, diversi indirizzi mail e password di numerosi iscritti ad Origin. Se alcuni account non è una prova, però la pulce la mette direttamente l’ex community manager di Origin, Sam Houston, che ha confermato come già in passato EA sia stata vittima di attacchi hacker che però non si è mai riuscito a capire se ci siano mai stati furti di dati sensibili.

Invece per voce di John Reseburg di EA, che ha smentito l’ipotesi di Houston, afferma di non avere prove che la lista pubblicata online sia corrispondente ad una frode dovuta all’intrusione nei loro server. Analizzando la lista sembrerebbe che i dati pubblicati online siano per gli username degli account che iniziano con una lettera da A ad F e dunque il nostro consiglio è di cambiare immediatamente la propria password di Origin.

Via