Hotfile chiude i battenti dopo un accordo con la MPAA, addio ai file degli utenti

Ecco un’altra vittima della MPAA: diciamo pure addio a Hotfile, il celebre sito di file hosting che, da qualche ora, ha cessato di esistere. 

E’ proprio così: dopo aver raggiunto un accordo da 80 milioni di dollari con la MPAA, il popolare cyberlocker è stato chiuso in modo permanente e i file degli utenti saranno rimossi definitivamente.

Sicuramente già negli scorsi mesi e anni, dopo l’esplosione del caso MegaUpload, Hotfile era diventato uno dei siti di file hosting (cyberlocker) tra i più tartassati dalle major di Hollywood. Dopo una debole resistenza, però, oggi Hotfile ha ufficialmente chiuso i battenti poche ore fa.

La cosa incredibile, però, è che il sito, dopo la chiusura, abbia impedito agli utenti di recuperare i propri file caricati in rete, compresi quelli regolari e assolutamente legali. Come saprete, infatti, il sito era usato anche per lo scambio e la condivisione di file protetti dal diritto d’autore (film, programmi, giochi, app e altro ancora), ma, al tempo stesso, era anche usato in modo assolutamente legale dagli utenti per archiviare i propri file e documenti online.

Senza nessun preavviso e nessuna comunicazione, però, ieri Hotfile ha raggiunto un accordo con la Motion Picture Association of America (MPAA), da tempo col fiato sul collo di questo cyberlocker, definito a più riprese “il sito pirata più spudorato di tutti”, con cui il primo si impegnava a versare 80 milioni di dollari e a implementare un meccanismo di filtraggio per mettere un freno alla pirateria.

Poche ore dopo l’accordo, però, Hotfile ha chiuso i battenti e nell’homepage del sito è comparso un messaggio che lascia poco spazio all’immaginazione:

Hofile.com è stato ritenuto in violazione delle leggi sul copyright da un tribunale federale degli Stati Uniti è stato chiuso in modo permanente. Se stai cercando il tuo film o la tua serie tv preferita, ci sono altri modi per averli in alta qualità attraverso piattaforme legali.

In conclusione, dunque, Hotfile è stato chiuso definitivamente e, come sempre, a farne le spese sono stati quei tantissimi utenti che si erano affidati al servizio per conservare i loro file per scopi ben lontani dalla pirateria e che avevano anche pagato un regolare account premium per poter godere di maggiore spazio di archiviazione.

Come abbiamo detto, dunque, per ora tutti i file sono inaccessibili, compresi quelli regolari e legali degli utenti “virtuosi” che usavano il servizio secondo le regole. Per ora Hotfile non ha comunicato nulla: non sappiamo se questa situazione sia definitiva o momentanea, ma vi avviseremo in caso di novità.

Qualcuno di voi aveva archiviato i propri file su Hotfile? Su questo sito erano stati caricati tutti i firmware di SamFirmware per gli smartphone Samsung: speriamo che vengano presto ripristinati e spostati su altri server!

Ad ogni modo, non penso che la chiusura di Hotfile possa in qualche modo rallentare la pirateria digitale: chiuso questo, infatti, ne sono nati altri dieci che consentono di archiviare file online illegalmente o di guardare film e serie tv in streaming gratis. Non è così che si combatte la pirateria digitale, ma ormai è inutile continuare a ripeterlo visto che nessuno sembra capirlo. 

Via | TorrentFreak

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!