Il video degli Hoverboard è un fake: ecco le prove

Ufficiale: lo skateboard antigravità di ”Ritorno al Futuro” non esiste

Mi spiace deludere le vostre e le mie speranze, ma ormai la notizia è (purtroppo) ufficiale: l’hoverboard della Mattel, reso celebre da Ritorno al Futuro parte II, non è diventato realtà, contrariamente a quanto avessimo immaginato stando al video pubblicato in rete solo poche ore fa.

skate volante ritorno al futuro

Per chi se lo fosse perso, riproponiamo di seguito il video che mostrava HUVr, lo skate ad antigravità, che ha destato tantissimi sospetti fin dal primo momento in cui è stato pubblicato in rete:

Dunque, come detto, ci spiace doverlo ammettere ma gli Hoverboard non esistono.

Nonostante l’incredibile hype generato attorno a questo prodotto e l’interesse suscitato negli utenti di tutto il mondo, è ora confermato che il video era un fake e che la tavola volante di Ritorno al Futuro II non esiste effettivamente. Si trattava solo di una bella e intelligente trovata pubblicitaria, anche se non abbiamo ancora capito il motivo di tutta questa operazione.

Anche se nelle ultime 24 ore il mondo intero non ha fatto che parlare di questo assurdo filmato, finalmente abbiamo scoperto la verità a riguardo: la messa in scena dell’intero video è stata organizzata da Funny or Die, un sito web di video commedie fondato da due attori e spesso popolato di personaggi famosi. Un mossa di marketing come poche, soprattutto perchè, per rendere il filmato ancora più credibile, un ruolo chiave l’hanno giocata le celebrità come Tony Hawk, Terrell Owens e Moby.

In sostanza, dunque, si è trattato di un filmato virale visto 8 milioni di volte in pochissimo tempo, ma tutto è falso: i protagonisti sono pagati e, soprattutto, il prodotto non esiste assolutamente e probabilmente non esisterà per parecchio tempo ancora. Gli Hoverboard ad antigravità, dunque, per ora rimangono un’intuizione geniale del regista di Ritorno al Futuro II, Robert Zemeckis, ma niente di più.

Tony Hawk ha deciso di registrare un video per spiegare la farsa dello skate HUVR e mostrare alcune immagini delle riprese che svelano il trucco:

Ma come è stato possibile realizzare questo incredibile filmato e renderlo così credibile? Semplice: il video è stato realizzato con la stessa tecnica adoperata all’epoca per il film; gli skater indossano un’imbracatura e sono appesi a dei cavi che vengono poi rimossi digitalmente. Nessun trucco, nessuna scoperta scientifica rilevante. Semplice rimozione di elementi del filmato in post-produzione.

L’effetto è molto realistico e il trucco viene rivelato solo in alcune immagini scoperte da utenti particolarmente attenti, nelle quali si nota la schiena ricurva degli attori: si tratta di un effetto tipico del fatto di stare appesi a un’imbracatura. Inoltre quando la skater passa davanti al cabinotto bianco si vede l’ombra del telaio che regge i cavi. Guardate il filmato con più attenzione per scoprire questi piccoli segreti. 

Un video molto bello, visualizzato milioni di volte in poco tempo, peccato che si tratti di semplice pubblicità per Funny or Die: in palio, infatti, viene messo un hoverboard firmato dal cast, ma non è un hoverboard funzionante. Peccato. La triste verità è che gli howerboard non esistono e nessuno ci è probabilmente vicino all’ideazione. Prima o poi, magari, esisterà davvero! 

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!