I clienti bannati per aver utilizzato Whatsapp Plus verranno riabilitati.

La querelle degli utenti bannati per aver utilizzato Whatsapp Plus nonostante non fosse un client ufficiale di Whatsapp sembra destinata a chiudersi positivamente entro breve tempo. Per chi non conoscesse la storia, Facebook, proprietaria di Whatsapp aveva avvisato gli utenti che qualora avessero utilizzato client non ufficiali avrebbero rischiato il ban.

Così è stato, con i primi ban temporanei della durata di 24 ore, diventati definitivi per tutti coloro che hanno insistito ad utilizzare ad esempio Whatsapp Plus anche dopo che gli sviluppatori di Whatsapp Plus stessa rilasciarono una versione che prometteva il non ban.

Purtroppo però Facebook ha scoperto tutti questi utenti bannandoli definitivamente, senza possibilità di essere riattivati se non con la strada del ricorso, non sempre favorevole. In questo modo gli utenti per poter riutilizzare Whatsapp hanno dovuto acquistare una nuova sim dato che il cambio di smartphone non serve a nulla in questi casi.

Grazie ad un post su Google+ gli sviluppatori dell’app in questione hanno rassicurato tutti coloro che sono stati bannati che stanno per firmare un accordo ufficiale con Facebook che prevede la distruzione di tutto il materiale legato a Whatsapp Plus e Whatsapp Plus Reborn in cambio della riattivazione di tutti gli utenti bannati. Tutto è bene quel che finisce bene.

  • L G

    Ma di miglioramenti nell’app ufficiale neanche l’ombra(a parte le chiamate vocali che per adesso funzionano una volta sì e una no)