I droni: 418 sono andati distrutti e vengono utilizzati anche per spiare ai Mondiali.

Drone

I droni, quei simpatici dispositivi ed utili volatili elettronici comandati a distanza che vengono utilizzati in svariate circostanze, sono i protagonisti dell’articolo di oggi. Venduti ormai anche come giocattolo da regalare vengono però impiegati anche in campi più importanti.

Il governo americano, ad esempio, li utilizza per bombardare i nemici situati in posti lontani. Amazon, Google e Facebook pensano invece a qualche idea per poterli utilizzare a fini commerciali. I droni, però, vengono utilizzati spesso anche dai fotografi più bizzarri per essere presenti anche in cielo, come se non bastasse la loro invadenza già in terra 🙂

Dal 2001 ad oggi sono ben 418 i droni andati distrutti utilizzati per scopi militari dal governo americano. Nessuno di questi, però, è andato distrutto casualmente ma, come dichiarato dal governo americano, si tratta di un ottimo risultato dato che non ci sono stati caduti civili.

L’NPS (National Park Service) americano ha inoltre proibito il volo dei droni sui parchi dato che potrebbe creare angoscia nei presenti vedendosi volare in testa dei mini aerei in grado di controllare i loro movimenti. Tutto questo sarà comunque regolamentato non appena verranno istituite particolari norme al riguardo.

Ultima notizia ma non meno particolare è quella che ha visto un drone spiare un allenamento della nazionale francese di calcio durante la settimana scorsa, proprio nel pieno dei campionati mondiali di calcio. Non si conosce chi fosse al comando di questa operazione, potrebbe comunque essere stato un avversario della Francia oppure qualche testata giornalistica francese.