Intel Haswell Migliorerà Del 50% La Durata Della Batteria di Tablet e PC Portatili

intel-haswell

Se avete bisogno di un PC portatile, un ultrabook o un tablet, vi consiglio caldamente di aspettare a comprarlo.

Il motivo? I motivi, perchè sono due in effetti, sono i seguenti:

  • tra un mesetto Microsoft presenterà Windows 8.1, che introdurrà tantissime novità soprattutto per PC portatili, ultrabook e tablet. Oltre al nuovo OS, quindi, arriveranno tanti altri prodotti con hardware aggiornato e in grado di supportare meglio Windows 8.1
  • Intel si sta preparando a lanciare sul mercato i nuovi processori Intel Haswell, che saranno in grado raddoppiare la durata della batteria dei nostri tablet e PC portatili grazie ai consumi estremamente ridotti.

Stando alle promesse dell’azienda, dunque, la futura gamma di processori Haswell che verrà presentata al Computex di Taipe permetterà un miglioramento del 50% della durata della batteria dei nostri dispositivi portatili. Grazie a una particolare tecnologia adottata da Intel, infatti, i processori Intel Haswell saranno particolarmente indicati per un uso su tablet e smartphone, grazie alla loro potenza elevata e ai consumi estremamente ridotti.

Come abbiamo detto, secondo Intel i nuovi processori offriranno, rispetto ad “Ivy Bridge” (che sono quelli attualmente in commercio) il 50% in più di durata della batteria ai nostri dispositivi portatili.

Ma come fanno i processori Intel Haswell ad aumentare del 50% la durata della batteria?

I nuovi chip Haswell sono realizzati con lo scopo essere utilizzati su computer portatili come gli Ultrabook ed i tablet, quindi l’azienda li ha prodotti focalizzando l’attenzione su bassi livelli di consumo.

L’aumento della durata della batteria, tuttavia, non inciderà sul fronte delle prestazioni, che resteranno di alto livello e addirittura andranno a migliorare quelle dei processori attualmente in commercio. Inoltre Intel ci fa sapere che, quando i computer saranno in idle o in standby, i chip Haswell estenderanno fino a 20 volte la durata della batteria. A livello di dettagli tecnici, per ora sappiamo solo che l’architettura Haswell è stata appositamente studiata per realizzare un ponte tra l’attuale gap esistente tra i computer portatili e i tablet, offrendo di fatto una maggiore durata della batteria e un chip in grado di funzionare in modo ottimale anche su computer portatili “ibridi”, a cui è possibile staccare lo schermo. Attendiamo maggiori informazioni in merito.

Al momento, dunque, non abbiamo dettagli precisi sulla nuova architettura usata e studiata da Intel per questi nuovi processori, ma una cosa è certa: con un mercato dei PC quasi fermo, questa innovazione riuscirà sicuramente a smuovere le acque e, magari, anche a riportare in alto le vendite di notebook e ultrabook, messi in secondo piano dall’arrivo dei tantissimi tablet sul mercato in questi ultimi mesi.

Ad ogni modo, avremo maggiori dettagli su Intel Haswell durante il Computex di Taipei.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!