Secondo la Corte Europea il nome ‘Skype’ è troppo simile a quello dell’emittente ‘Sky’. Problemi per il marchio Skype in Europa

Il Tribunale UE impedisce a MS di registrare il marchio Skype, troppo simile a quello di Sky

img1024-700_dettaglio2_Skype-Sky-690x518

Il Tribunale dell’Unione europea ha deciso che Microsoft non può registrare Skype come marchio comunitario, questo perché secondo i giudici sarebbe troppo simile al marchio Sky.

Problemi in Europa per Microsoft, che non può registrare il logo e il nome di Skype. A quanto pare, infatti, questo marchio è troppo simile a quello dell’emittente televisiva Sky e potrebbe creare confusione nella mente dell’utente.

Una recente sentenza della Corte Europea, infatti, determina per Microsoft l’impossibilità di registrare il marchio e il nome del servizio di messaggistica istantanea e VoIP nel mercato europeo, almeno per il momento.

Sembra assurdo, ma non è una scelta così incomprensibile: il marchio e il nome Skype, infatti, potrebbero generare confusione nella mente degli utenti meno esperti e non così abituati ad orientarsi nel mondo della tecnologia. Per noi che mastichiamo hi-tech a colazione è impossibile confondere Skype e Sky, ma per gli utenti meno “aggiornati” i due marchi potrebbero fare confusione.

Il Tribunale parla infatti “dell’esistenza di un rischio di confusione tra i segni figurativo e denominativo Skype e il marchio denominativo Sky… la somiglianza visiva, fonetica e concettuale tra i segni in conflitto”.

A pensarci bene, in effetti, non è la prima volta che tra la casa di Redmond e Sky (o comunque il gruppo che gestisce Sky) sorgono controversie giudiziarie legate all’utilizzo del nome ‘Sky’: possiamo ricordare, ad esempio, quella che ha avuto ad oggetto la denominazione di SkyDrive e che ha costretto Microsoft a cambiare nome al servizio di cloud storage, diventato OneDrive a partire dal 2014.

Ovviamente Microsoft ha manifestato la volontà di impugnare la sentenza della Corte e quindi ci saranno ulteriori gradi di giudizio, ma, se la vicenda dovesse risolversi a favore di Sky, l’emittente potrebbe richiedere a Microsoft il pagamento di una licenza per l’utilizzo del marchio ‘Skype’ nel mercato europeo. Oppure potrebbe obbligare Microsoft a cambiare nome al suo celebre servizio Skype, noto e utilizzato in tutto il mondo per fare chiamate VOIP.

Per ora Microsoft è convinta del fatto che non esiste alcun pericolo di confusione sia tra i due marchi, sia tra i due servizi, ma su questo non sarei tanto convinto, come vi ho anticipato in apertura di articolo. Anche i giudici, infatti, per ora sono stati di contrario avviso.

La decisione della Corte, comunque, per il momento non richiede il cambio di denominazione (ma le cose potrebbero cambiare). Vedremo come evolverà la situazione nei successivi gradi di giudizio. Vi aggiorneremo in caso di novità.

Mi viene da pensare ad una cosa: adesso Sky farà causa anche alla Nissan perché hanno un modello che si chiama Skyline?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!